Si è messa in moto la macchina organizzativa per la visita di Papa Francesco a Bari, il 23 febbraio, in occasione della quale sono attesi circa 40mila fedeli.

Ieri si è svolta al Comune di Bari una riunione operativa per coordinare il sistema di trasporto extraurbano ed urbano a disposizione di coloro che arriveranno nel capoluogo pugliese.
Per l’evento ci saranno più treni, più servizi di accoglienza in stazione per i fedeli, 8 aree parcheggio per i circa 200 bus, predisposizione delle zone di sosta dei mezzi per disabili e per i residenti.

La società ferroviarie che operano in Puglia, ovvero Trenitalia, Ferrotramviaria, FAL, e FSE istituiranno convogli straordinari, garantendo più di 30 corse nell'intera giornata, a partire dalle 5.30.

La stazione centrale di Bari sarà attrezzata per accogliere e indirizzare al luogo dell’evento il flusso di persone con il piazzale antistante liberato dalla sosta dei mezzi privati e dei taxi e transennato, dotato di una decina di bagni chimici e di un pannello informativo.

Da lì i fedeli saranno indirizzati dai volontari lungo il percorso pedonale di via Sparano, che sarà presidiato per l’intera durata dell’evento.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia