L'idea potrebbe anche essere valida, ma forse non nei termini presentati.

Fatto sta che secondo quanto riportato da La Nazione, la governatrice dell'Umbria, Donatella Tesei, vorrebbe concretizzare l’ipotesi del rafforzamento dei collegamenti ferroviari veloci verso Firenze e Roma mettendo in campo i Frecciabianca.

Un brand che come i nostri lettori sanno sta sparendo un po' dovunque, ma che in questo caso si vorrebbe resuscitare chiedendo a Trenitalia di istituire due convogli giornalieri veloci da Perugia e Firenze e uno in più da Terni a Roma che si vada ad aggiungere a quello già esistente e portare così l’alta velocità in Umbria "in maniera più strutturata".

Del resto la governatrice non ha mai fatto mistero di non puntare sul Frecciarossa visto che a suo avviso "è meglio intervenire per raggiungere più facilmente Firenze e Roma piuttosto che pensare a Milano", aggiungendo che "c’è un’interlocuzione aperta con FS. A mio avviso l’Umbria deve collegarsi velocemente con la Capitale e con il capoluogo toscano. Gli spot non servono più. Voglio condividere il tema con gli imprenditori. Il Frecciarossa velocizza poco e niente. I nostri sforzi vanno indirizzati su altri fronti".

A quanto pare ci sarebbe già l'idea di un impegno finanziario da parte della Regione per attivare questi nuovi convogli che sarebbe stimato in una cifra variabile fra i tre e i quattro milioni di euro all’anno. Per fare tutto ciò naturalmente serve anche una fattibilità tecnica e tempi non brevissimi, ma ci sarebbe persino la volontà di partire già con l’orario estivo proprio per vedere come potrebbero rispondere i turisti.

Restano tuttavia alcuni dubbi sulla proposta. Per prima cosa il materiale rotabile che è agli sgoccioli e non necessariamente potrebbe trovare posto in una simile dislocazione. In secondo luogo sarebbe interessante capire se ha senso impiegare treni di quel tipo su tratte così brevi (Terni - Roma sarebbero 55 minuti di percorrenza). Forse l'idea è quella di estendere i collegamenti ad altre regioni, ma per ora di questa possibilità non se ne ha notizia.

Vedremo come si svilupperà questo discorso, se l'idea è quella di presentarsi all'appuntamento col nuovo orario, i tempi sono piuttosto ristretti.

Orario estivo Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia