Uno squilibrato ha seminato il panico questa mattina, senza conseguenze, su un treno ad alta velocità Amsterdam-Parigi.

Alcuni passeggeri lo hanno udito gridare «Allah Akbar» dopo essersi rivolto ad alcuni passeggeri con fare aggressivo. Il treno è stato fatto fermare, la polizia olandese lo ha arrestato, non era armato e nessuno è rimasto ferito, ma è stata aperta un’indagine sull’accaduto.

Il Thalys è rimasto fermo circa mezz’ora nella stazione di Rotterdam, ha detto la polizia, che ha raccontato il fatto su Twitter: «Su un treno da Amsterdam a Parigi, un uomo di 28 anni si è comportato in modo aggressivo. I viaggiatori hanno sentito l’uomo urlare ‘Allah Akbar’ e in breve è scoppiato il panico. L’uomo è stato arrestato e la polizia sta indagando sulla questione. Non ci sono stati feriti e non sono state trovate armi», conclude il tweet.

La televisione pubblica olandese NOS ha riferito, citando la polizia, che l’uomo si è comportato in modo strano e ha gridato cose confuse.

Quasi cinque anni fa, quattro viaggiatori riuscirono a sventare un attacco terroristico al medesimo treno. Il 21 agosto 2015 un uomo di origini marocchine aveva iniziato a sparare venendo rapidamente sopraffatto da tre soldati americani che si trovavano a bordo, con l'aiuto di altri viaggiatori. Altri due sospetti sono stati arrestati in relazione a questo attacco.

Orario estivo Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia