Il sindaco di Magione e presidente dell’Unione dei Comuni del Trasimeno, Giacomo Chiodini, propone una variante al Frecciarossa Perugia - Milano.

Le prole sono riportate da Umbria24: "La fermata del Frecciarossa a Perugia è un elemento acquisito ormai irrinunciabile per l’intera regione e non solo per il suo capoluogo. Tutte le istituzioni si devono sentire pienamente coinvolte nella difesa e promozione di questo servizio. Il costo del treno veloce che parte tutti i giorni da Perugia arretrando da Arezzo – la cui stazione si affaccia sulla tratta di alta velocità Roma-Milano – è notevole: oltre un milione di euro a carico della Regione Umbria.

C’è però un’ipotesi, che si cerca in queste brevi righe di illustrare, che potrebbe ridurre almeno in parte questo esborso in favore di Trenitalia e migliorare complessivamente le opportunità di accesso all’alta velocità dei cittadini umbri. Si tratta al momento solo di una suggestione da approfondire, ma spero possa essere presa nella dovuta considerazione.

L’idea è quella di introdurre un’ulteriore fermata a Terontola, stazione di Cortona, del treno che parte da Perugia alle 5,30. Prima di arrivare ad Arezzo alle 6,23 e iniziare il tragitto in alta velocità, il Frecciarossa di Perugia potrebbe, e ne avrebbe tutto il tempo, fermarsi anche a Terontola, caricare i passeggeri, e ripartire verso Arezzo in direzione Milano.
Il ritorno prevedrebbe una fermata in più dopo Arezzo (21.31), prima dell’arrivo a Perugia Fontivegge alle 22.25. Tutti gli aspetti tecnici sono stati verificati, anche tramite l’interessamento del Comune di Cortona, e le manovre di fermata e ripartenza, che avverrebbero su una linea ferroviaria tradizionale, sono compatibili.

Il Frecciarossa a Terontola, località accessibile con estrema facilità dalla superstrada Perugia-Bettolle e ben connessa con i treni regionali umbri, si aggiungerebbe assieme al capoluogo e a Chiusi come uno dei nodi in cui prendere l’alta velocità per andare e tornare dal Nord Italia.

Le ultime due stazioni – Terontola e Chiusi – sono certamente in Toscana, ma prossime all’Umbria. Proprio per questo, complice la nuova ipotesi di fermata a Terontola, si potrebbero rivedere i costi coinvolgendo la Regione Toscana nel sostenere almeno in parte la spesa. L’Umbria avrebbe il Comune di Cortona come valido alleato in questa richiesta così lineare e di buonsenso. Terontola infatti è da sempre una delle stazioni di riferimento per gli Umbri.

La quattro corsie della Perugia-Bettolle – per non citare la stessa autostrada – rendono infatti Terontola-Cortona un nodo facilmente raggiungibile da una pluralità di località: meno di 20 minuti da Castiglione del Lago e Passignano; meno di mezz’ora da Magione e Corciano. La stessa Perugia sarebbe a circa 40 minuti. Tempi di percorrenza ottimi sia con l’auto che con il treno.
Insomma vale la pena approfondire questa ulteriore possibilità che potrebbe davvero migliorare l’accessibilità degli umbri all’alta velocità, ma anche contribuire a ridurre i costi qualora Cortona e la Regione Toscana ci mettessero del loro".

Orario estivo Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia