Mentre in altre parti d'Italia sono continui gli invii a demolizione, a Roma si taglia sul posto e si svuota, di fatto, il deposito di Smistamento.

Una breve visita dal parco pubblico che sovrasta il deposito permette di osservare che la struttura è decisamente più vuota rispetto ad alcuni mesi fa, segno che, evidentemente, molto materiale è stato smantellato.

In particolar modo sono decisamente meno numerose le automotrici ALe 801 e i relativi rimorchi Le 108 dei quali ad oggi restano solo pochissimi esemplari.

Situazione analoga per alcune vetture Medie Distanze e Due Piani Casaralta mentre ancora permane la D.445 da tempo accantonata e in parte cannibalizzata.

Transitando lungo la adiacente via Salaria è possibile vedere che altri elementi di ALe 801 sono pronti a essere presi in carico dalla cesoia meccanica ed è quindi probabile che entro la fine dell'anno tutto quello che è rimasto da demolire venga smantellato.

I due video a corredo mostrano rispettivamente la situazione a ottobre e a dicembre.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia