È regolarmente partito da Telese, questa mattina alle 7:30, il “Treno Storico della Pace”, Telese – Pietrelcina – Assisi, con carrozze Centoporte trainate dalla D.345.1142 di Fondazione FS Italiane.

Un viaggio che attraversa paesaggi meravigliosi e che unisce itinerari dal forte spirito religioso con la conclusione che avverrà nella città simbolo di Pace, la città del Frate Poverello dove nell’approssimarsi del Natale il viaggio assume contorni ancora più particolari.

Ad Assisi, l’8 dicembre, si assisterà all’accensione delle luci dell’imponente albero di Natale e del Presepe, e la messa nella Basilica di San Francesco sarà la degna conclusione di questo viaggio all’insegna della spiritualità e dell’intimità familiare.

Il viaggio stesso è stato promosso e finanziato dalla regione Campania, dalla Provincia di Benevento, dalla Fondazione FS Italiane, e dalle Diocesi di Cerreto S. – Telese – Sant’Agata de’ Goti, dal Comune di Pietrelcina, dall’Arcidiocesi di Benevento, da Cives Benevento e Sannio Europa.

L’idea del viaggio è ovviamente quella di unire le due città natali che nell’ambito della religione e della pace hanno un ruolo fondamentale: Pietrelcina, terra natale di San Pio e Assisi, città di San Francesco. L’8 dicembre saranno anche celebrati i trent’anni dello storico gemellaggio di Assisi con la città di Betlemme, e proprio il sindaco della città natale di Gesù Cristo, Antony Salman, sarà presente nella cittadina umbra per accogliere i pellegrini in viaggio in questo momento, con il treno storico.

Tutti insieme, con un unico moto di pura fedeltà, assisteranno all’accensione dell’albero nella Piazza Inferiore della Basilica di San Francesco e inaugureranno il meraviglioso Presepe in piazza San Francesco.

Un viaggio all’insegna della pace e della fratellanza, che unisce popoli provenienti da terre diverse.

Orario estivo Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia