Botta e risposta tra Regione Lombardia e Trenitalia dopo il principio d'incendio di ieri sul regionale di Trenord.

“Il principio di incendio sul locomotore in servizio sulla Cremona-Treviglio è l’ennesima dimostrazione di come la società statale Trenitalia, proprietaria al 50% di Trenord, non investa in Lombardia.

Il treno ALe 582 che si è guastato ha 35 anni e appartiene, appunto, alla flotta conferita da Trenitalia”, ha spiegato l’assessore regionale a Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi.

Trenord afferisce al 50% a Regione attraverso Fnm e al 50% allo Stato attraverso Trenitalia – ha proseguito Terzi -. Ebbene, la flotta di derivazione statale ha 32 anni di media con punte di 45 anni, mentre quella conferita da Regione ha 9 anni di media.
Convogli vecchi significa maggiore probabilità di disservizi. L’80% dei guasti ai treni di Trenord riguarda proprio la flotta conferita da Trenitalia. Il disinteresse di Trenitalia nei confronti del servizio ferroviario lombardo è scandaloso”.

“Per sopperire ai mancati investimenti dello Stato, – ha detto ancora Terzi – Regione Lombardia ha messo in campo 1,6 miliardi di euro per acquistare 176 treni nuovi che inizieranno progressivamente a entrare in servizio dall’inizio del prossimo anno.
Saranno distribuiti gradualmente in tutte le zone della Lombardia, considerati i tempi tecnici che prevedono l’immissione sulle linee di due convogli al mese”.

Arriva però la risposta di Trenitalia.

“In riferimento all’evento odierno relativo a un principio di incendio a un treno Trenord presso Treviglio, Trenitalia precisa che il treno è una ALe 582 (582 044) conferita a Trenord il 12 maggio 2012 dalla Direzione regionale Lombardia.

È un treno quindi le cui attività di manutenzione sono da 7 anni di competenza Trenord. Il guasto odierno è riconducibile, quindi, alle attività del manutentore che, fin dalla consegna del treno, sono di competenza esclusiva di Trenord.

Trenitalia sta rispettando gli impegni di supporto a Trenord per quanto riguarda la flotta treni.

Nel 2018 sono stati consegnati 14 treni mentre entro gennaio 2020 saranno consegnati altri 10 treni, di questi già 6 entro novembre 2019.

Inoltre, Trenitalia ha ceduto a Trenord quota parte dell’Accordo quadro con le imprese costruttrici per la fornitura dei treni nuovissima generazione Rock e Pop, per un totale di 15 treni che saranno in consegna a partire da dicembre 2019. Consegna che sarà completata entro giugno 2020”.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia