Anche in Italia potrebbe nascere un circuito ferroviario come quello di Velim, in Repubblica Ceca. L'ipotesi è stata paventata da Veronica Elena Bocci, coordinatrice Ditecfer (Distretto Tecnologico Ferroviario della Toscana), a margine di una conferenza stampa sul progetto TRail-Tech 2020 tenutasi venerdì 17 febbraio a Pistoia.

«Vogliamo proporre a RFI – dichiara Veronica Elena Bocci – di investire sull'elettrificazione di due tratte ferroviarie già esistenti, andando a realizzare un cosiddetto “dimostratore tecnologico” in territorio toscano, come quello di Velim in Repubblica Ceca ».

Le due tratte sarebbero la Siena – Asciano – Monte Antico e la Siena – Buonconvento – Monte Antico, che nei piani del Ditecfer potrebbero venire elettrificate e unite a formare un anello di prova per il nuovo materiale rotabile. «Stiamo lavorando per proporre a RFI la proposta di progetto migliore – continua –: sarebbero molti i vantaggi per le aziende dell'attivissimo distretto tecnologico ferroviario toscano e non solo. Inoltre potrebbe essere sfruttata la vicinanza con il Centro di Dinamica Sperimentale di Firenze Osmannoro, realizzando così un grande polo dell'innovazione ferroviaria».

I primi riscontri da RFI su questa proposta, una volta progettata e perfezionata da parte del Ditecfer, arriveranno tra settembre e ottobre 2017.

Articolo a cura di Francesco Storai

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia