Un giovane nigeriano è stato sorpreso a sabotare uno scambio ferroviario all’altezza della stazione di Lecco Maggianico.

A notare il ragazzo senza fissa dimora mentre spostava il deviatoio dello scalo cittadino secondario, da cui passano sia i treni della linea regionale MilanoLeccoSondrioTirano, sia della suburbana S8 MilanoLecco via Carnate, sia della LeccoBrescia, è stato un ferroviere in servizio. L’uomo ha visto il giovane aggirarsi senza motivo lungo la massicciata per poi accorgersi che il dispositivo di connessione tra i binari era stato manomesso.

Il presunto colpevole inizialmente è riuscito a scappare, salvo poi essere identificato, rintracciato e bloccato dagli agenti della Polfer a cui si è immediatamente rivolto l’addetto di RFI per denunciare quanto accaduto.

L’accusa per il giovane nigeriano è pesante: attentato alla sicurezza dei trasporti. L’episodio risale alle scorse settimane, ma la notizia, nonostante il massimo riserbo di investigatori e inquirenti, è trapelata solo ieri.

Il 25enne, in Italia senza regolare permesso di soggiorno, è stato denunciato pure per furto: è stato infatti immortalato rubare diversi oggetti dalle telecamere del sistema di videosorveglianza a circuito chiuso della stazione di Maggianico.

Dai primi accertamenti sembra comunque escluso che sia stato lui ad aver ripetutamente sabotato nei mesi scorsi la linea LeccoSondrio, incastrando sassi e mattoni negli scambi tra i binari in prossimità delle stazioni di Abbadia Lariana, Mandello del Lario, Olcio e Lierna, fortunatamente senza provocare deragliamenti ma solo qualche disagio alla circolazione dei convogli.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia