Sembrava una boutade primaverile, invece qualcosa forse si muove per davvero.

La Ciociaria potrebbe avere la sua fermata AV, sulla scia di quanto già visto per Reggio Emilia. Secondo quanto riportato da alcuni media, riprendendo in realtà una notizia già uscita alcuni mesi fa, lo scorso 23 marzo sarebbe stato firmato un protocollo d’intesa in base al quale realizzare lo studio di fattibilità economica e tecnica di una fermata AV nella zona di Roccasecca.

La novità consisterebbe però in una apertura da parte delle Ferrovie, anche in considerazione del fatto che si farebbe affidamento sul costo zero dell'operazione. Questo perché si punterebbe a sfruttare, supponiamo noi, P.M. Sant'Angelo, da dove sarebbe possibile raggiungere il centro di Roma in 33 minuti e quello di Napoli in 34 minuti. Del resto l'impianto è predisposto per tutto e con una spesa non insormontabile potrebbe diventare operativo.

Lo studio valuterà costi e ricavi se a fermarsi lì fossero solo 4 delle decine di treni ad alta velocità che ogni giorno collegano Roma con Napoli: 2 in andata verso Roma e due in direzione Sud per il ritorno.

Da parte sua, sempre secondo quanto comunicato dalla testata alessioporcu.itRFI avrebbe assicurato che se lo studio commissionato dal Comitato all’Università di Cassino dovesse dimostrare che l’operazione avverrebbe a costo zero e con vantaggi per utenza e territorio, lo terrebbe in considerazione per una valutazione approfondita.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia