A volte capita di dare una notizia senza crederci molto.

Questo è uno di quei casi, non fosse altro se non perché sarà la quinta volta che ne parliamo con toni entusiastici e poi nulla si muove.

Ad ogni modo, stando alle ultime cronache il Trenino Verde della Sardegna può ripartire. Con l'entrata in vigore della legge sulle linee ferroviarie a uso turistico approvata dal Parlamento e pubblicata ieri, la Regione Sardegna ha dato il via libera al contratto di gestione e manutenzione con Arst, ultimo passaggio per il riavvio del servizio.

"Abbiamo sollecitato più volte - di l'assessore dei Trasporti, Giorgio Todde - che la vecchia legge venisse modificata: è stata approvata e finalmente ieri è entrata in vigore. Così oggi stesso abbiamo dato l'ok al contratto con Arst e il Trenino Verde può ripartire da subito. 

È una grande vittoria per tutta la Sardegna, sono contento per i nostri operatori turistici. È un treno storico, una risorsa importante e non solo simbolica per la nostra economia, e in questi anni io e tutta la Giunta faremo di tutto per valorizzarlo", conclude l'assessore Todde.

Al di là dei toni trionfalistici, tipici della politica, c'è da chiedersi come si possa essere così entusiasti ad avere il via libera per un treno turistico quando la stagione è ormai oltre la metà...

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia