Il tempo passa inesorabilmente per tutti, anche per macchine che hanno fatto la storia delle FS.

Chi segue le nostre pagine sa che in questi ultimi mesi parecchi rotabili di quelle che erano una volta le Ferrovie dello Stato stanno subendo accantonamenti e demolizioni per lasciare il posto a mezzi più recenti.

Sfortunatamente, senza troppo clamore, anche un altro Gruppo di locomotive sta lentamente cedendo il passo, le E.444R.

Nella giornata di oggi sono state inviate a demolizione due Tartarughe ferme ormai da tempo.

Teatro delle operazioni Milano Greco Pirelli da dove stamattina sono partite la E.444R.062 e la E.444R.103 alla volta del demolitore a San Giuseppe di Cairo. Titolare dell'invio la E.402B.104 con in composizione alcune vetture per aumentare la massa frenata.

Per gli amanti dei numeri la .062 è una ASGEN - CASARALTA  trasformata in E.444R dal 16.12.1993 al 31.08.1994 mentre la .102 è una ASGEN - REGGIANE trasformata in E.444R dal 05.09.1995 al 30.09.1996.

Col passare del tempo queste bellissime e veloci locomotive hanno ceduto i treni più prestigiosi alle E.402A e alle E.402B, venendo in qualche modo relegate a compiti di rango inferiore, sebbene sempre alla testa di treni Intercity.

Le E.444R superstiti, scalzate dalla Direttissima, sono oggi relegate in buona parte sulla linea Adriatica dove sono incaricate di trainare i convogli Intercity.
Sebbene qualche unità sia ancora manutenuta, il viale del tramonto è ormai stato imboccato e il conto alla rovescia per l'estinzione delle Tartarughe sta procedendo speditamente verso lo zero.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia