Si sta svolgendo questa mattina, 27 giugno presso la stazione di Roma Tiburtina la presentazione del Piano Turismo 2019 del Gruppo FS.

L’evento sarà anche occasione per la presentazione ufficiale dell’ETR.252, restituito alla Fondazione FS la scorsa settimana dopo lavori di restauro durati più di 3 anni (Ferrovie: riconsegnato a Fondazione FS l'ETR.252 "Arlecchino" dopo i lavori di restauro).

Entro la fine del 2019 “Arlecchino” dovrebbe essere pronto per essere utilizzato per i viaggi con convogli storici.

Il treno è arrivato al binario 24 di Roma Tiburtina nella mattinata, trainato dalla E.656.023 che è stata successivamente sganciata.
Sullo stesso binario è stato messo anche il Frecciarossa 1000 con livrea dedicata ai 10 anni di Alta Velocità (Ferrovie: un Frecciarossa 1000 speciale per l’alta velocità italiana che compie 10 anni).

Grazie alla presenza sul posto del nostro inviato, Ferrovie.Info è in grado di mostravi le immagini dell'evento.

Dopo gli importanti lavori di restauro è stato quindi possibile ammirare anche gli splendidi interni del convoglio, che hanno messo in luce l’eccezionale quanto accurato lavoro eseguito dalle maestranze delle OMS di Porrena.

Si può quindi notare che l’interno del convoglio è caratterizzato da quattro colori predominanti. Negli ambienti viaggiatori, nella carrozza 3 è stato poi allestito lo spazio destinato al bar di bordo, con nuove e moderne attrezzature ma secondo standard estetici coerenti con l’epoca.

E’ stata effettuata anche l’attività di restauro e ricostruzione delle poltrone che, pur mantenendo esattamente il design e la struttura originali, sono dotate di nuove imbottiture e tessuti di rivestimento dai magnifici colori.
Rispetto per il design originale, ma anche innovazione mediante l'installazione di prese elettriche e monitor per le informazioni ai viaggiatori.

L’accostamento tra i due treni è stata anche occasione per riflettere su quanto sia cambiato il concetto di estetica nei circa 50/60 anni che separano i due convogli, con particolare attenzione ai due diversi frontali.

Salta subito all’occhio la mancanza nel Frecciarossa 1000 dei due respingenti ben visibili invece nell’ETR.252 e un tempo ritenuti fondamentali per assorbire eventuali impatti e mantenere la corretta distanza tra i rotabili.

Foto di Lorenzo Pallotta

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia