• Il Portale FERROVIE.INFO




Flag Counter

Appassionati di modelli di Est Europa, ci diamo una conta?

Utilizza questo forum per ricevere informazioni e parlare della tecnica del modellismo ferroviario.

In collaborazione con:
Immagine

Re: Appassionati di modelli di Est Europa, ci diamo una conta?

Messaggioda Giuseppe.Russo » domenica 24 aprile 2016, 0:21

eccomi,presente anche io con l'est!!
Avatar utente
Giuseppe.Russo
Telegrafista
Telegrafista
 
Messaggi: 762
Iscritto il: lunedì 18 gennaio 2010, 11:23
Località: VARESE

Re: Appassionati di modelli di Est Europa, ci diamo una conta?

Sponsor

Sponsor
 

Re: Appassionati di modelli di Est Europa, ci diamo una conta?

Messaggioda Riccardo Bottani » lunedì 25 aprile 2016, 22:36

Ragazzi date un occhio alla pagina delle composizioni su wagonweb.cz.......materiale ad alto rischio contagio :mute:
http://www.vagonweb.cz/razeni/index.php?rok=2001
Un saluto,
Riccardo
Riccardo Bottani
Deviatore
Deviatore
 
Messaggi: 118
Iscritto il: venerdì 26 settembre 2008, 20:51
Località: DUBAI
Interesse per i treni reali: Si
Interesse per i treni in modello: Si
Interesse per i treni: Italiani e stranieri

Re: Appassionati di modelli di Est Europa, ci diamo una conta?

Messaggioda nw611 » mercoledì 4 maggio 2016, 9:55

Nel corso della gita annuale alla mostra di Dortmund, presso il negozio Huenerbein di Aachen ho trovato una confezione (Heris 17032) di 4 carrozze PKP di seconda classe, che ho smezzato con un amico. Queste carrozze sono le Y tipo 111, marcate Bwxz 51 51 20-80 xxx-x, in livrea verde scuro, e sembrano essere precedenti alle classiche Y OSShD che hanno invaso l'Europa orientale negli anni '70 e '80. Qualcuno è in grado di fornirmi notizie su questo tipo di carrozze? Grazie e ciao. RG
nw611
Manovratore
Manovratore
 
Messaggi: 645
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2013, 23:42

Re: Appassionati di modelli di Est Europa, ci diamo una conta?

Messaggioda Piero Guadagnin » giovedì 5 maggio 2016, 12:10

Ciao,le carrozze di cui parli,e di cui finalmente la Heris si è decisa a riprodurre dopo che erano state annunciate nel 2010(!)sono le classiche UIC-Y di costruzione polacca Cegielski o Pafawag.Non sono di costruzione antica,o almeno non tutte,la produzione credo sia cominciata negli anni '70 e le ultime,addirittura con tetto cannellato,credo abbiano continuato a produrle fino alle fine degli anni anni '80(sul vagonweb come date di produzione riportano tra il 1967 e il 1989,non ho altri elementi in mano al momento per dire se siano giuste queste date,Vagonweb non è sempre preciso...).E' stata al momento prodotta da Heris solo la carrozza di seconda classe,mentre spero arrivi presto la prima classe.Ho detto poco sopra"finalmente si è decisa a riprodurre"perchè queste carrozze colmano una grossissima lacuna nel materiale rimorchiato PKP;in precedenza esistevano altri modelli di carrozze da 24,5 m,prodotti dagli anni '90 ad oggi dalla Sachsenmodelle prima,e da Tillig poi,e recentemente pure dalla Roco,ma sono stampi di carrozze Y/B 70 di costruzione tedesca,carrozze che le PKP hanno,stranamente,solo nella versione di seconda classe e in numero relativamente ridotto rispetto alle UIC-Y di costruzione nazionale.
La Roco ha quindi correttamente riprodotto,a suo tempo,solo versioni di seconda classe,in livrea d'origine verde oliva anni '80/primissimi '90 o la successiva verde/beige ambientabile da metà anni' 90 fino alla fine degli anni 2000.I modelli Sachsenmodelle/Tillig di carrozze PKP di prima classe o miste di prima/seconda classe in livrea rosso/beige(la prima classe)e rosso/beige-verde/beige(la mista prima/seconda)sono assolutamente di fantasia;giustamente,invece,le Y/B 70 in epoca IV in livrea verde oliva dello stesso costruttore sono state prodotte solo di seconda classe,e lo stesso è per le versioni in epoca VI dalla metà degli anni 2000 in livrea PKP Intercity e la recentissima versione TLK...stranezze modellistiche!Sachsenmodelle aveva inoltre riprodotto la versione originaria dei primi anni '90 della livrea verde/beige,dove il verde era più scuro del verde smeraldo definitivo.
Ad oggi,però,una riproduzione di una UIC-Y Cegielski/Pafawag di prima classe esiste!Si tratta del recentissimo modello della ditta semiartigianale polacca Robo(almeno credo sia polacca...il modello è uscito nel 2015)a prezzo non proprio popolare(siamo sui 70/75 euro)proposto però solo in versione rosso/beige in epoca attuale(con marcatura VKM PL-PKPIC)oppure PKP Intercity bianco/grigio e TLK grigio/arancio-giallo;niente versioni in epoca V in rosso beige con marcatura tradizionale,nella effimera versione in verde scuro/beige primi anni '90 o in livrea verde oliva in epoca IV,per il momento...

Piccola divagazione:queste carrozze UIC-Y di costruzione polacca sono state prodotte dal vero anche per le ferrovie ungheresi(MAV),ma il modello ad oggi ancora non è uscito,spero prima o poi sia disponibile perchè anche in questo caso nel settore delle carrozze MAV da 24,5 m c'è il nulla.I modelli prodotti dai soliti noti,Sachsenmodelle/Tillig e più recentemente da Roco sono delle castronate senza eguali:lo stampo è sempre il solito di una Y/B70 di costruzione tedesca,che le MAV possiedono ma nella versione con tetto basso(al vero è visibilmente più basso,al vero ci sono 18 cm di differenza rispetto al modello dello stampo sia Sachsenmodelle che Roco).Con quella altezza del tetto potrebbe assomigliare di più ad una UIC-Y di costruzione Raba,ma è abbastanza diversa pure quella...

P.S. Perdonami ma non so cosa intendi per"Y OSShD":non esiste una tale denominazione per indicare una tipologia di carrozze.Una cosa era il tipo"B"in ambito OSShD,probabilmente quello che intendi,e una cosa erano le"Y"a standard europeo occidentale UIC.Ma per trattare questo argomento ci vorrebbero libri(e infatti ci sono ;-) ).

Ciao,Piero.
"...Eh ma però a me mi piacerebbe se l'Aroco rifarebbe lu caimano" Cit.
Piero Guadagnin
Manovratore
Manovratore
 
Messaggi: 511
Iscritto il: sabato 7 marzo 2009, 22:39
Località: Quinto di Treviso
Interesse per i treni reali: Si
Interesse per i treni in modello: Si
Epoche di interesse: 1990 - 2019
Interesse per i treni: Italiani e stranieri

Re: Appassionati di modelli di Est Europa, ci diamo una conta?

Messaggioda nw611 » giovedì 5 maggio 2016, 13:25

Grazie, Piero, per tutte le notizie che ci hai fornito. Per Y OSShD intendo proprio quelle carrozze DR, prodotte da Sachsenmodelle/Tillig e poi da Roco, che ci dici non essere corrette per altre amministrazioni (probabilmente sono corrette le versioni CSD). Al riguardo ho un altro quesito: sono corrette le carrozze letti polacche WLABd, riprodotte da Roco (artt. 64820 e 64821) in livrea azzurra con scritte WARS in bianco o arancio? Ti ringrazio e ti saluto. Raffaele Galiano
nw611
Manovratore
Manovratore
 
Messaggi: 645
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2013, 23:42

Re: Appassionati di modelli di Est Europa, ci diamo una conta?

Messaggioda Piero Guadagnin » giovedì 5 maggio 2016, 18:37

Ciao Raffaele,cerco di rispondere molto sinteticamente,perchè questo delle carrozze dell'est è un argomento davvero vasto!

Chiariamo subito con le varie sigle e tipi:come ho detto prima esistono i tipi di carrozze"B"a standard OSShD e le carrozze tipo Y a standard UIC:sono 2 cose diverse e,nel caso delle carrozze costruite in Germania dai 2"big"Bautzen e Görlitz,sono del tutto simili,e questo trae in inganno...la domanda a questo punto,sarebbe:quindi,che differenza c'è?Ci sono solo piccole differenze di dimensioni,le più anziane B OSShD sono un riadattamento delle dimensioni delle UIC-Y presso i paesi del blocco est(non a caso hanno la stessa lunghezza della cassa e interperno,lo stesso numero di scompartimenti,etc...),hanno una sagoma appena un po' più grande,soprattutto in corrispondenza delle testate,mentre le più recenti UIC-Y,come si può immaginare,corrispondono perfettamente alle dimensioni delle Y"occidentali".Queste differenze sono tuttavia quasi impossibili da vedere ad occhio.La successiva ed ultima evoluzione delle carrozze da 24,5 m,la Y/B70,aveva solo alcuni miglioramenti impiantistici.La cassa rimane la stessa delle UIC-Y ma è agevolmente riconoscibile per le griglie delle prese d'aria,sulla fiancata anzichè sul tetto.Quest'ultimo tipo è però riscontrabile solo presso i 2 costruttori tedeschi prima citati,in tutto il resto dell'Europa dell'est le carrozze vengono solo distinte tra"B"e"Y"a seconda degli standard dimensionali a cui corrispondono.

Venendo al lato modellistico,quello che penso qui interessi di più:importante dire che la carrozze OSShD-B non sono MAI state riprodotte da nessuno.Le ha annunciate in versione DR la Rivarossi sia con posti a sedere(sia prima che seconda che mista prima/seconda)sia cuccette ed anche la letti,in quasi tutte le varianti di livrea possibile,se non forse tutte...io le sto aspettando ardentemente,spero ne venga fuori un bel modello!Se uscirà...
Neppure le UIC-Y tedesche sono mai state riprodotte,a parte le carrozze letti(i popolari modelli Roco e Tillig con fiancate lisce e i classici modelli Sachsenmodelle/Tillig e le recentissime ACME con fiancate nervate,molte volte impropriamente definite"sovietiche").
Invece i modelli sia Sachsenmodelle,poi Tillig,sia i Roco riproducono entrambi carrozze Y/B70(carrozze letti a parte,come appena detto),con le loro,neanche tanto evidenti,differenze per i tanti anni in meno dei modelli Roco:questi ultimi per l'appunto sono stati,a ragione,abbastanza criticati per i troppi pressapochismi(sottocassa sbagliati in tante versioni,mancanza dei generatori sui carrelli...e pure il predellino dell'intercomunicante,non ribaltabile e in pezzo unico col tubolare...)che in un modello degli anni 2010 sembrano davvero fuori luogo.
Tenuto conto quindi delle rispettive limitazioni,i modelli Roco e Tillig sono complessivamente corretti nelle versioni DR(guarda caso per entrambi è il modello a cui assomigliano di più le carrozze vere...)ma anche le CSD(quindi pure le successive versioni CD e ZSR/ZSSK)e pure le CFR:per le PKP come detto vanno prese in considerazione solo le seconde classi mentre sarebbero da dimenticare le MAV(ma altrimenti cosa prendere?Io ce le ho...);unica eccezione,le cuccette!Sono le uniche Y/B MAV col tetto alto!Altre carrozze Y/B erano in dotazione alle ferrovie bulgare e greche:per le bulgare credo esistano dei modelli corretti di sole carrozze di prima classe o cuccette,le altre BDZ avevano tetto basso;per le greche invece non ho informazioni a riguardo.

Sulle carrozze letto WARS PKP è una bella domanda!Nella versione con scritte arancio e fasce corte(ambientabili fino a circa il 1993)non mi pare ci fossero problemi nè per Roco nè per Tillig.
Nella versione successiva(con scritte bianche e fascia lunga,ambientabile fra primi anni '90 e fine anni 2000)c'era un problema sul modello Roco,su cui si è abbastanza discusso:esistono 3 varianti della livrea WARS:
1)con scritte arancio,fascia superiore corta,e porte in tinta con la cassa,quindi blu.
2)la stessa livrea,ma nella variante intermedia con fasce bianche al posto dell'arancio(non riprodotta).
3)con scritte bianche,fascia superiore lunga e porte bianche.
Il modello Roco aveva le fasce lunghe,come l'ultima versione,ma le porte blu,come nella prima e seconda...il Tillig invece era corretto.

Spero di non essere stato noioso,se hai altre domande,nel limite del possibile :wink: posso rispondere!

Ciao e a presto,Piero.
"...Eh ma però a me mi piacerebbe se l'Aroco rifarebbe lu caimano" Cit.
Piero Guadagnin
Manovratore
Manovratore
 
Messaggi: 511
Iscritto il: sabato 7 marzo 2009, 22:39
Località: Quinto di Treviso
Interesse per i treni reali: Si
Interesse per i treni in modello: Si
Epoche di interesse: 1990 - 2019
Interesse per i treni: Italiani e stranieri

Re: Appassionati di modelli di Est Europa, ci diamo una conta?

Messaggioda Sm42pkp » martedì 10 maggio 2016, 6:24

Beh che dire??? Solo dal nickname si potrebbe intuire qualcosa :;
Giusto ieri mi sono arrivate delle cisterne russe di eurotrain!!!! Per me quasi al livello di acme e compagnia bella.......
Sm42pkp
Ausiliario di Stazione
Ausiliario di Stazione
 
Messaggi: 12
Iscritto il: sabato 1 febbraio 2014, 9:46

Re: Appassionati di modelli di Est Europa, ci diamo una conta?

Messaggioda Sm42pkp » martedì 10 maggio 2016, 17:26

Come negozi ben forniti ci sono: ben-zerba (cz), itvlackj (cz), happymodel (cz), swiat modeli rybnick (pl), miniature modelle (Lituania), memoba (au),lokomodel (pl) dove si trova veramente tutto!!!! Bramos, mtb per le fantastiche kocur, cstrain, eurotrain, onega, robo per le carrozze polacche ( per me al livello di lsmodel )
Spero di essere stato d'aiuto a chi come me è veramente incantato dalle ferrovie dell'est con le sue loco/carrozze/carri veramente particolari e dalle livree fantastiche, per non parlare delle loro linee ancora con una quantità di raccordi e linee apposite per le merci.
Sm42pkp
Ausiliario di Stazione
Ausiliario di Stazione
 
Messaggi: 12
Iscritto il: sabato 1 febbraio 2014, 9:46

Re: Appassionati di modelli di Est Europa, ci diamo una conta?

Messaggioda Lorenzo Pallotta » mercoledì 11 maggio 2016, 10:52

Lo facciamo un sottoforum solo per i matti dell'Europa dell'est?
Altrimenti qui rischiamo di soccombere tra i pupazzettisti... :)
Lorenzo Pallotta
Staff di Ferrovie.Info

_________________
Clicca qui per vedere la mia FotoFerrovie.Info Gallery
Avatar utente
Lorenzo Pallotta
Amministratore
Amministratore
 
Messaggi: 27546
Iscritto il: venerdì 1 aprile 2005, 14:49
Località: Monterotondo Scalo
Interesse per i treni reali: Si
Interesse per i treni in modello: Si
Epoche di interesse: IV, V, VI
Interesse per i treni: Italiani e stranieri

Re: Appassionati di modelli di Est Europa, ci diamo una conta?

Messaggioda Lorenzo Pallotta » venerdì 22 luglio 2016, 9:05

Ci siamo!!!! :) :) :)
Allegati
13737520_508336846026329_7509566886858226987_o.jpg
Lorenzo Pallotta
Staff di Ferrovie.Info

_________________
Clicca qui per vedere la mia FotoFerrovie.Info Gallery
Avatar utente
Lorenzo Pallotta
Amministratore
Amministratore
 
Messaggi: 27546
Iscritto il: venerdì 1 aprile 2005, 14:49
Località: Monterotondo Scalo
Interesse per i treni reali: Si
Interesse per i treni in modello: Si
Epoche di interesse: IV, V, VI
Interesse per i treni: Italiani e stranieri

PrecedenteProssimo

Torna a Informazioni e tecnica in Scala H0 e N

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite