Tra le tante livree che hanno rivestito i treni italiani negli ultimi anni, una merita senza dubbio una citazione particolare per essere stata tra quelle meno diffuse.

Stiamo parlando della prima livrea dedicata per il Leonardo Express, il collegamento diretto tra la stazione di Roma Termini e quella di Fiumicino Aeroporto.

Questa livrea, tanto appariscente quanto effimera, vide la luce nel 2005 e si contraddistingueva per un fondo blu scuro con degli innesti gialli che trovavano sbocco sulle due estremità del convoglio.

I rotabili che la ricevettero furono 5 locomotive appartenenti al Gruppo E.464 (001-005) e alcune carrozze UIC-X tra le quali altrettante Pilota al fine di garantire la reversibilità al convoglio. Naturalmente le intermedie erano prive di estremità gialle ma condividevano con pilota e locomotive dei curiosi disegni sulle fiancate che raffiguravano alcune persone in viaggio.

Proprio in virtù di questi disegni laterali, la livrea fu ben presto soprannominata dagli appassionati "pupazzetti" e con questa denominazione oggi, per estensione, si è soliti chiamare anche tutte quelle cromie poco tradizionali o pubblicitarie.

La prima livrea Leonardo Express viene abbandonata nel 2009 quando venne sostituita da quella Aeroportuale utilizzata dapprima sempre sulle E.464 con carrozze UIC-X, poi su alcuni Minuetto e attualmente su diversi Jazz in servizio non solo sull'aeroporto di Fiumicino ma anche su quello di Punta Raisi.

  

All'entrata in servizio di Rock e Pop mancano:
Giorni
Ore
Minuti
Secondi

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Dal nostro YouTube

Treni e tecnologia