Alla fine di luglio del 1996 entravano in servizio regolare le locomotive austriache del Gruppo 1822. Soprannominate "Brennerlok" per essere utilizzate principalmente lungo la ferrovia del Brennero, vennero inserite in turno regolare principalmente e poi unicamente al traino dei "Korridorzug" Innsbruck - Lienz via San Candido e Fortezza.

Costruite in 5 soli esemplari, potevano a ragion veduta considerarsi nulla in più di prototipi, destinati ad avere una storia piuttosto ristretta e confinata. Quello che forse non tutti sanno è che nel loro peregrinare per poter prestare servizio in Italia, raggiunsero addirittura la stazione di Orte nel settembre del 2000.

Come detto, furono utilizzate principalmente sui treni corridoio anche se dopo 10 anni, nel 2006, iniziarono a mostrare segni di cedimento, venendo rimpiazzate dapprima dalle 189 che le ÖBB noleggiarono appositamente e quindi dalle 1216 fino alla soppressione del servizio.

Dopo anni di accantonamento presso il deposito di Innsbruck, le unità .002 e .005 furono acquistate dalla ditta polacca PTKiGK - Przedsiębiorstwo Transportu Kolejowego i Gospodarki Kamieniem S.A. w Rybniku. Riverniciate in nuova livrea andarono ad effettuare servizi merci in Polonia, fin quando la società fu acquisita da DB Schenker venendo accantonate e poi demolite.

Le altre 3 invece furono vendute in tempi diversi alla P&P Eisenbahntechnik GmbH e quindi girate ad Adria Transport che previa verniciatura nella livrea sociale le ha impiegate in servizi attraversanti il ponte di Maribor, a causa del limitato peso per asse sostenibile dalla struttura del ponte che impedisce il transito di locomotive ÖBB 1216.

Le 1822 sono macchine da 140 km/h bicorrente, capaci di circolare sotto i 3 kV cc ma anche sotto i 15 kV ca. Sono lunghe 19.300 mm, pesano 82 tonnellate ed hanno una potenza massima di 4.400 kW.

Foto di Carlo Stopar

Approfondimenti

Ferroviaggi

La ferrovia che scompare

Correva l'anno

Dal nostro YouTube

Treni e tecnologia