Troppo spesso sulle nostre pagine hanno trovato spazio notizie di atti vandalici ai danni dei treni. Graffiti, rotture di vetri e devastazione degli interni fermano ogni giorno numerosi convogli che devono giocoforza tornare in deposito per le dovute riparazioni e venire quindi sostituiti. Questo non è purtroppo sempre possibile, motivo per cui alle volte, per questi atti, i treni sono soppressi o subiscono forti ritardi.

Quando si parla di questi accadimenti, si aggiungono sempre le cifre che ogni regione è costretta a spendere per colpa degli atti vandalici. Tuttavia, ci rendiamo conto che non è sempre facile “quantificare” un danno per quel che è e dargli un "volto", per cui oggi cerchiamo di rendere il tutto più chiaro anche a chi il treno si limita a prenderlo e non si addentra nella sua conoscenza.

Per fare questo prendiamo a modello una sola regione d’Italia, la Lombardia. Secondo quanto dichiarato dall'assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Alessandro Sorte il fenomeno del vandalismo nel 2016 è costato oltre 10 milioni di Euro.

Grazie al sito Stagniweb possiamo osservare che, con quella cifra, si sarebbero ad esempio potuti comprare tre Minuetto, il cui costo per convoglio è di 3,30 milioni di Euro o due TSR a 3 pezzi per un totale di 10,88 milioni di Euro. Per colpa del fenomeno del vandalismo, i pendolari della Lombardia hanno così rinunciato ad esempio “virtualmente” solo nel 2016 a quattro GTW 2/6 Stadler dal costo per unità di 2,85 milioni di Euro.

Quanto detto per la Lombardia è proporzionalmente valido anche per le altre regioni perché se è vero che alcune presentano il fenomeno in maniera molto ridotta, è anche vero che quelle più popolate hanno spese prossime a quelle appena citate.

Abbiamo elencato dei convogli attualmente esistenti per mostrare “fisicamente” a cosa rinuncia ognuno di noi ogni giorno per colpa degli atti vandalici ma non bisogna dimenticare che gli stessi soldi potrebbero essere usati per migliorare le linee ferroviarie o per rendere più gradevoli le stazioni, insomma per aumentare il confort dei nostri viaggi

Ne vale davvero la pena?

Foto 1 di Moliva - Opera propria, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=14789605

Foto 2 di Arbalete - Opera propria, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=19362096

All'entrata in servizio di Rock e Pop mancano:
Giorni
Ore
Minuti
Secondi

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Dal nostro YouTube

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia