Sono arrivate nei negozi nei giorni scorsi i due set ACME per iniziare a comporre l’EuroNight 294/295 che ogni giorno collega Roma con Vienna e Monaco di Baviera.

Le confezioni sono marcate come articoli 55187 e 55198, rispettivamente da tre e due elementi.

Il primo set comprende tre carrozze di seconda classe Bmz EC89. La prima è in livrea livrea NightJet, con griglie grigie e carrelli SGP, la seconda in livrea NightJet, con griglie blu e carrelli MD522 mentre la terza è una upgrading bigrigio/rosso sempre con carrelli MD522.

Le marcature sono rispettivamente 73 81 21-91 176-7 Bmz, 73 81 21-91 112-2 Bmz e 73 81 21-91 121-3 Bmz.

  

Il secondo set contempla invece due vetture cuccette Bcmz EC89 in livrea NightJet classificate rispettivamente 73 81 59-91 100-2 Bcmz e 73 81 59-91 104-4 Bcmz.

Le due confezioni propongono dunque al modellista un treno da cinque elementi, troppo pochi per raggiungere il realismo del convoglio vero. Manca in particolar modo tutta la zona notte con le carrozze letto che ACME non dovrebbe avere difficoltà a riprodurre avendo già gli stampi in casa.

Una composizione tipo in arrivo a Roma prevede due carrozze di seconda classe, una letti e due cuccette che compongono la sezione per Vienna seguite da altre cinque vetture identiche che costituiscono invece quella da Monaco di Baviera.

Allo stato attuale, dunque, per completare il treno sarebbero necessarie una seconda classe, due carrozze letti e due cuccette.

Alla testa del convoglio possono essere utilizzate varie locomotive, tanto italiane quanto straniere. Tra queste ultime ovviamente le Taurus, in qualsiasi livrea inclusa quella specifica NightJet prodotta da Roco.

  

Per quanto riguarda invece i rotabili italiani spazio alla fantasia. Si possono infatti utilizzare le E.402B alle quali normalmente questo convoglio è affidato in livrea XMPR, ex Frecciabianca e anche Intercity Giorno.

Plausibile anche se più rara una trazione affidata alle E.402A, ovviamente in XMPR e alle E.403, sia in livrea XMPR che Intercity Giorno. 
Quest’ultima cromia, ovviamente, quando sarà presa in considerazione dalle case modellistiche che producono i rispettivi gruppi.

 

Volendo, se si preferisce uniformità cromatica, la carrozza in livrea bigrigio/rosso può essere sostituita con altra in livrea NightJet. In questo caso il convoglio è ambientabile però in epoca molto recente anche se una composizione del tutto analoga a quella proposta da ACME ha circolato lo scorso 10 febbraio 2018.
Per la cronaca in quella circostanza alla testa del treno c’era una E.402B XMPR e il convoglio aveva cromia omogenea blu notte con la sola eccezione di una vettura di seconda classe.

All'entrata in servizio di Rock e Pop mancano:
Giorni
Ore
Minuti
Secondi

La ferrovia che scompare

Correva l'anno

Dal nostro YouTube

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia