Vera specialista delle carrozze Vivalto, ViTrains torna sugli scaffali dei negozi con altre varianti di una vettura che ormai è possibile vedere pressoché ovunque nel nostro paese.

La ditta veneta, in particolar modo, propone ai fermodellisti ben sei nuovi articoli sostanzialmente diversi tra loro, che premettono di ricreare un convoglio completo e realistico.

Tutti questi prodotti vengono proposti sia con illuminazione interna che senza e riguardano le carrozze della divisione regionale nella nuova cromia DPR argento con fasce blu e gialle e porte verdi.

Nel dettaglio abbiamo l’art. 3180 (3180L) che è la 2ᵃ classe con nuovo logo Vivalto, l’art. 3181 (3181L) identica alla precedente ma con numerazione differente, l’articolo 3182 (3182L) che è invece la versione di 1ᵃ e 2ᵃ classe con la caratteristica fascia gialla sul piano superiore cui segue l’articolo 3183 (3183L) che è invece una 2ᵃ classe con logo Vivalto originale e fascia bianca sul tetto e la 3184 (3184L) che è la pilota di 2ᵃ classe con logo Vivalto nuovo e baffo rosso grande sul gruppo fanali.

 

Coloro che volessero una confezione da subito più completa possono invece optare per l’articolo 1107 (1107L) che contempla una carrozza pilota di 2ᵃ classe con logo Vivalto nuovo, logo FS frontale e laterale con sfondo bianco e baffo rosso piccolo sul gruppo fanali e due carrozze di 2ᵃ classe sempre con logo Vivalto nuovo.

Con questa nuova produzione, ViTrains mette sostanzialmente i fermodellisti davanti alla possibilità concreta di creare un treno regionale attuale con tutte le sfaccettature possibili, coprendo praticamente qualsiasi preferenza.

 

La ditta veneta dimostra chiaramente che le carrozze a Doppio Piano Vivalto sono un terreno su cui ormai è leader e si muove con facilità, visto che anche queste nuove produzioni sono sull’altissimo livello delle precedenti.

 

Come sempre ad una realizzazione estetica sostanzialmente perfetta si accompagna una verniciatura davvero ottima alla quale peraltro siamo ormai abituati.

Eccellenti come sempre le tonalità dei colori, nessuna indecisione sugli stacchi tra una fascia e l’altra, nemmeno nei punti più complessi e anche il giallo della mista, al piano superiore, risulta coprente e senza sbavature.

Non è da meno il frontale della carrozza pilota che una volta aggiuntivato restituisce l’idea di quello in scala reale e anche in questo caso non abbiamo potuto fare altro che apprezzare la finezza dei dettagli, delle scritte e delle marcature, tutte molto ben fatte e ben applicate.

 

I prezzi sono quelli che già conosciamo con le unità intermedie non illuminate che hanno un importo consigliato al pubblico di Euro 93,50 e quelle illuminate a Euro 112,00.
Più care, ovviamente le Pilota che si collocano rispettivamente a Euro 113,50 e Euro 132,50. Un importante risparmio lo si ha sul set che ha un costo di 279,00 Euro senza illuminazione interna e di 332,00 Euro con.

Quali composizioni fare

Grazie al numeroso quantitativo di carrozze della stessa famiglia proposte nel tempo da ViTrains, è possibile davvero sbizzarrirsi con le composizioni, dando realmente spazio alla fantasia.
Se si preferisce qualcosa di molto attuale si può ricreare un convoglio con E.464 livrea DPR, ovviamente della marca veneta e sei vetture in medesima cromia con pilota all’altra estremità e magari, nel mezzo, una carrozza mista.

Una composizione simile può prevedere una unione di carrozze con differenti loghi mentre se si vuole qualcosa di ancora meno omogeneo si può inserire tra le vetture qualcuna in livrea XMPR o sostituire la E.464 DPR con una sempre in XMPR.

Al di là di questo, se sconsigliamo accostamenti con altre tipologie di vetture suggeriamo però di non dimenticare i curiosi invii che riguardano queste carrozze.
Non di rado esse si sono viste ad esempio sui TME con altri tipi di vetture in composizione e non sono mancati anche invii di Vivalto dalle officine di costruzione ai depositi di assegnazione trainati da Caimani o Tigre.

Se poi si vuole osare il massimo, si possono fare anche composizioni con due E.464 ViTrains di diversa livrea e in mezzo carrozze Vivalto come realisticamente accaduto negli anni passati. Con un minimo di accortezza, dunque, si può dare libero spazio alla fantasia.

Per chi vuole le marcature, eccole articolo per articolo:

Art. 3180: 50 83 26-78 756-3 nB
Art. 3181: 50 83 26-78 757-1 nB
Art. 3182: 50 83 26-78 779-5 nB
Art. 3183: 50 83 26-78 538-5 nB
Art. 3184: 50 83 86-78 169-6 npBH
Art. 1107: 50 83 86-78 102-7 npBH + 50 83 26-78 754-8 nB + 50 83 26-78 755-5 nB

All'entrata in servizio di Rock e Pop mancano:
Giorni
Ore
Minuti
Secondi

La ferrovia che scompare

Correva l'anno

Dal nostro YouTube

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia