La linea che conduce all’Aeroporto Leonardo da Vinci ha origine a Roma Termini e si conclude ovviamente nella stazione di Fiumicino Aeroporto. Dalla principale stazione della Capitale, i treni deputati a questo tipo di servizio partono normalmente dai binari 23 e 24 volgendo verso ovest.

La prima stazione che incontrano è quella di Roma Tuscolana situata lungo l’asse che conduce verso Genova e Torino.

 

Oltrepassato questo impianto si giunge in breve tempo in quello di Roma Ostiense, caratterizzato dall’imponente quanto inutile hub sopraelevato costruito in occasione dei Mondiali di Italia ’90 e sostanzialmente mai utilizzato.

Praticamente attaccata a questo c’è poi la stazione di Roma Trastevere, che si distingue da tutte le altre del nodo romano per le belle pensiline ancora in ferro battuto. In questa stazione la linea si separa in due. I primi binari proseguono infatti alla volta di Maccarese e quindi di Genova e Torino mentre gli altri due continuano per le periferie romane.

La fermata successiva è quella di Villa Bonelli che anticipa quella di Magliana, una volta caratterizzata dalla presenza del binario di precedenza e quella di Muratella, ultima contenuta all’interno del Grande Raccordo Anulare.

 

Superato questo impianto si giunge nella stazione di Ponte Galeria. Qui si ha una nuova biforcazione. I binari a sinistra proseguono infatti per l’Aeroporto mentre quelli a destra si ricongiungono a Maccarese a quelli proveniente da Trastevere per proseguire su Genova e Torino. Questa bretella, originariamente tratto unico per arrivare sulla linea Tirrenica, è ancora in vita come bypass in caso di problemi sulla linea principale via Roma Trastevere. 

Lasciato questo impianto, peraltro unico dopo quelli del centro città ad essere presenziato, si giunge a Fiera di Roma, fermata sorta, come dice il nome stesso, al servizio del polo fieristico della Capitale. Questa stazione rappresenta il confine urbano raggiungibile col normale biglietto della città. Dopo di essa, nello spazio di pochi chilometri, si giunge a Parco Leonardo, fermata dedicata al grande complesso residenziale e commerciale, che anticipa a sua volta di poco il capolinea di Fiumicino Aeroporto.

 

Lungo la linea viaggiano normalmente tre tipi di treni. I primi sono i Leonardo Express. Effettuati con i nuovi ETR 425 della famiglia Coradia di Alstom, effettuano un servizio no-stop ogni 30 minuti ed in alcune fasce orario ogni 15, non fermando in nessuna stazione tra Roma Termini e Fiumicino Aeroporto. Entrati in servizio nel 2015, sono andati gradualmente a rimpiazzare le coppie di Minuetto che erano fino ad allora deputate ad effettuare il compito.

Servizio analogo viene svolto anche da due coppie di Frecciargento che collegano Venezia con il Leonardo da Vinci. I treni in servizio sono obbligatoriamente appartenenti ai Gruppi ETR 600/610 per via della lunghezza delle banchine nella stazione aeroportuale. Per l’esattezza si tratta del Frecciargento 8401 con arrivo a Fiumicino alle ore 9.52 e ripartenza come Frecciargento 8431 alle ore 11.08 e del Frecciargento 8419 con arrivo alle ore 13.52 e ripartenza come Frecciargento 8445 alle ore 15.08.

Ad essi si aggiunge ovviamente un servizio più capillare svolto dai TAF che viaggiano unicamente sulla tratta tra Roma Tuscolana e Fiumicino Aeroporto. Questi treni provengono dalla FL1 con origine e termine corsa a Fara Sabina/Orte ed effettuano fermata in ogni singolo impianto, circolando ogni 15 minuti.

Approfondimenti

Ferroviaggi

La ferrovia che scompare

Correva l'anno

Dal nostro YouTube

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia

Potrebbe interessarti anche...