Due automotrici ALe 582, più moderne e in grado di trasportare un maggior numero di passeggeri, entreranno prossimamente in servizio sulla Modena - Sassuolo. La prima sarà disponibile entro il mese di luglio, la seconda a settembre. Il tutto oltre ad una serie di interventi di manutenzione straordinaria e di potenziamento degli impianti dell'infrastruttura, per un investimento pluriennale della Regione che supera i 6 milioni di euro circa (di cui 3,7 già assegnati per il 2016).

Il punto sulla linea ferroviaria Modena - Sassuolo è stato fatto dall'assessore alle Infrastrutture e Trasporti, Raffaele Donini, durante l'incontro con il presidente della Provincia di Modena, Gian Carlo Muzzarelli, i sindaci di Sassuolo, Claudio Pistoni, e di Formigine, Maria Costi.

Le due automotrici, per cui è in corso l'iter autorizzativo per la messa in esercizio sulla linea, si aggiungeranno all'automotrice Firema già a disposizione e lasciano il ricordo delle vecchie automotrici belghe gialle fino a qualche tempo fa in servizio.

Intanto FER, in qualità di gestore della linea, sta rinnovando gli impianti di segnalamento delle stazioni di Sassuolo e Formigine.

Successivamente, saranno rifatti i marciapiedi (progetti già realizzati, a breve le gare d'appalto), verranno modernizzati gli impianti relativi ad alcuni passaggi a livello lungo la linea e sarà sostituito il sistema di informazione al pubblico in tutte le stazioni. Partiranno, infine, tutta una serie di interventi, come la rettificazione di alcune curve e il riposizionando dei segnali per i treni, in modo da consentire la velocizzazione su alcune tratte.

La ferrovia che scompare

Correva l'anno

Dal nostro YouTube

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia