Si è tenuto oggi a Roma Termini il forum: "Il trasporto pubblico locale: nodi da sciogliere e sfide future".

Sono intervenuti per il gruppo FS:
Mauro Moretti, Amministratore Delegato Ferrovie dello Stato Italiane
Michele Mario Elia, Amministratore Delegato di RFI
Vincenzo Soprano, Amministratore Delegato Trenitalia
Renato Mazzoncini, Amministratore Delegato Busitalia
Jost Knebel, Chief Executive Officer Netinera.

A questi si sono aggiunti gli interventi di:
Edoardo Zanchini, Vice Presidente Legambiente
Furio Truzzi, Presidente Assoutenti
Rosario Trefiletti, Presidente Federconsumatori
Aurelio Regina, Vice Presidente Confindustria
Franco Nasso, Segretario Generale FILT-CGIL
Guido Improta, Assessore Mobilità e Trasporti Comune di Roma
Silvano Rometti, Assessore Ambiente, Territorio, Infrastrutture e Trasporti, Regione Umbria
Giovanni Enrico Vesco, Assessore Lavoro e Trasporti, Regione Liguria Marco Filippi, 8ª Commissione Lavori Pubblici, Comunicazioni, Senato della Repubblica
Vasco Errani, Presidente Conferenza delle Regioni e delle province Autonome e Presidente Regione Emilia Romagna
Piero Fassino, Presidente ANCI e Sindaco di Torino
Andrea Camanzi, Presidente Autorità di Regolazione dei Trasporti
Michele Meta, Presidente IX Commissione Trasporti, Poste e Telecomunicazioni, Camera dei Deputati
Altero Matteoli, Presidente 8ª Commissione Lavori Pubblici, Comunicazioni, Senato della Repubblica
Marco Ponti, Professore ordinario di Economia applicata, Politecnico di Milano
Enrico Rossi, Presidente Regione Toscana
Nicola Zingaretti, Presidente Regione Lazio
Stefano Quaranta, IX Commissione Trasporti, Poste e Telecomunicazioni, Camera dei deputati
Maurizio Lupi, Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Per migliorare l'offerta del TPL, le singole Società del Gruppo FS Italiane hanno programmato una serie di iniziative incluse nel piano industriale 2014-2017.

3 miliardi di Euro per ammodernare la flotta di Trenitalia e rinnovare le tecnologie a servizio del Business e dei clienti.
80 milioni di Euro destinati all'acquisto di 496 nuovi bus per Busitalia.
A questi si aggiungono iniziative di pertinenza del Gruppo FS in particolare nelle grandi aree metropolitane con lavori di potenziamento della rete, miglioramento dell'accessibilità di circa 500 stazioni e realizzazione delle condizioni logistiche intorno alle stazioni per favorire l'integrazione treno/gomma e treno/bici.

A margine del forum è stato presentato il nuovo ETR 425 soprannominato Jazz.

Il treno costruito in Italia da Alstom Ferroviaria con interni messi a punto da Bertone è dotato di 4 motori che gli permettono di raggiungere i 160 km/h.

La sua composizione può variare da 4 a 5 casse, per un massimo di 292 posti a sedere più due per i disabili. La composizione a 5 casse sarà fornita nella configurazione base, con più posti a sedere; in una versione aeroportuale, con spaziose aree destinate ai bagagli.

Il layout interno può comunque essere riconfigurato secondo le necessità e le esigenze del servizio da svolgere, variando il numero dei posti a sedere e l'ampiezza degli spazi da destinare, ad esempio, al trasporto di bici o sci.

Numerose le dotazioni del convoglio, tra le quali impianto di video sorveglianza, prese di corrente, predisposizione per wi-fi, scritte in Braille, monitor, display informativi e altoparlanti in ogni vettura.

Il treno risulta anche particolarmente accogliente con ingresso a raso, contenuti livelli di vibrazione e rumore, ampia spaziosità delle carrozze e dei corridoi e toilette fruibile anche per persone con disabilità.

I nuovi Jazz saranno costruiti in 70 esemplari e saranno destinati a Marche, Umbria, Piemonte, Abruzzo, Calabria, Lombardia e Lazio.

Oltre a Jazz è stato presentato il nuovo Vivalto che ha ricevuto alcuni miglioramenti rispetto alla versione già conosciuta e che porterà il totale a 90 treni in servizio in Lazio, Liguria, Piemonte, Toscana, Friuli, Veneto e Lombardia.

Entrambi i treni sono stati presentati nella nuova ed accattivante livrea che contraddistinguerà la carrozzeria di tutti i treni regionali. Questa livrea è caratterizzata da due tonalità di grigio con fiancate a strisce blu ed arancioni e con porte verde mela. Colori giovani e freschi che intendono comunicare un senso e una cultura di modernità.

 

Non erano presenti durante l'evento ma sono stati citati i nuovi ATR 220 realizzati dalla ditta polacca Pesa che andranno a solcare i binari di Abruzzo, Basilicata, Calabria, Marche, Molise e Toscana. Composti da tre casse e dotati di 2 carrelli con motori Diesel possono raggiungere una velocità massima di 130 km/h. Gli interni sono stati studiati per avere spazi dedicati per il bagaglio a mano e bagagliere, fissate lungo tutto il treno, sopra la linea dei finestrini.
I posti a sedere saranno 152, più 7 ribaltabili e più 2 posti per agganciare due carrozzelle per le persone a mobilità ridotta. Saranno presenti appositi spazi per le biciclette oltre a pedane – una su ciascun lato della carrozza – che facilitano la salita di persone a mobilità ridotta su carrozzelle. Il nuovo treno avrà due toilette a circuito chiuso di cui una per persone diversamente abili. Il treno sarà inoltre dotato di climatizzazione, illuminazione a led e impianto di diffusione sonora per annunci e informazioni. Ogni posto a sedere sarà corredato da presa elettrica per computer, telefonini e altri dispositivi.
Le prime consegne sono previste entro la fine del 2014 e proseguiranno per tutto il 2015.

La ferrovia che scompare

Correva l'anno

Dal nostro YouTube

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia