Migliora la mobilità per le migliaia di pendolari che ogni giorno utilizzano la linea ferroviaria che dal litorale di Civitavecchia arriva alla Capitale. Il merito è di un nuovo Vivalto che sarà operativo sulla tratta FR5 Roma - Ladispoli - Civitavecchia, di cui ieri è avvenuta la cerimonia di consegna alla presenza dell'amministratore delegato di Ferrovie dello Stato Italiane, Mauro Moretti, del presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti dell'Ad di Trenitalia, Vincenzo Soprano e dell'assessore regionale alle Politiche del Territorio, della Mobilità e dei Rifiuti, Michele Civita.

Il treno, composto da 6 carrozze di cui una pilota, ha una capacità di trasporto di circa 1.000 passeggeri, di cui 700 seduti ed è dotato di un impianto di climatizzazione, di monitor per la diffusione di video informativi, di videosorveglianza a circuito chiuso, di zona attrezzata per i disabili e di un'area polifunzionale attrezzata anche per il trasporto delle biciclette. Entro la fine del 2013 saranno consegnati e messi in esercizio altri due treni identici, mentre entro settembre 2014 saranno pronti altri 12 convogli, grazie allo sblocco dei finanziamenti regionali e statali di circa 33 milioni di euro.

«Siamo arrivati al 30% del programma dei treni Vivalto - afferma l'amministratore delegato di Ferrovie dello Stato Mauro Moretti - entro il prossimo anno ci saranno 15 nuovi treni. Porteremo una boccata d'ossigeno nell'ora di punta del trasporto pubblico locale. Oggi siamo riconosciuti un'impresa solida e questo agevola i nostri piani di investimenti, abbiamo un piano da 10 miliardi in autofinanziamento, di cui 2,5 mld saranno destinati per i treni locali».

La ferrovia che scompare

Correva l'anno

Dal nostro YouTube

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia