Ha avuto fine in questi giorni la prima fase di test per il nuovo ETR 1000, l'elettrotreno di Trenitalia realizzato da Ansaldobreda che sarà in grado di raggiungere i 400 km/h e che entrerà in servizio nei prossimi mesi.

Le prove, che si sono tenute a Firenze Osmannoro presso i laboratori di Italcertifer, la società di certificazione del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, sono stati propedeutici all'omologazione del neonato rotabile.

Le prove a cui è stato sottoposto il convoglio sono servite per mettere sotto stress il treno dal punto di vista della dinamica di marcia verificando la sicurezza dello stesso fino ad una velocità di 60 km/h in particolare modo su zone delicate quali gli scambi e le uscite dalle curve. 

Oltre a questo è stato testato anche l'ingombro fisico del treno sul binario, fondamentale nell'ottica dell'interoperabilità che il convoglio deve avere con la possibilità di viaggiare sulle reti di tutta Europa.

Dopo i test nel capoluogo toscano, il primo ETR 1000 è partito alla volta di Vado Ligure, dove, presso gli stabilimenti della Bombardier, avranno luogo ulteriori lavori di rifinitura.

Di seguito il video promozionale realizzato da "laFrecciaTV".

All'entrata in servizio di Rock e Pop mancano:
Giorni
Ore
Minuti
Secondi

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Dal nostro YouTube

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia

Potrebbe interessarti anche...