La Deutsche Bahn (DB) intraprende ulteriori passi in avanti come compagnia di trasporti che salvaguarda l’ambiente: a partire dal 1° aprile, infatti, circa 5 milioni di possessori di BahnCard e abbonamenti viaggiano sui treni IntercityExpress, Intercity ed Eurocity con corrente 100% ecologica.

I costi di questa operazione sono sostenuti da DB. Anche tutti i viaggiatori business registrati su bahn.corporate percorrono le tratte a lunga percorrenza senza emissioni di CO2. In questo modo circa il 75% dei viaggi interni alla Germania viene effettuato con corrente proveniente da energie rinnovabili.

“Grazie alle nostre offerte ecologiche sui viaggi a lunga percorrenza siamo, per valori di emissione per passeggero, un passo avanti rispetto ad aerei, automobili e bus. In confronto ai bus a lunga percorrenza, i clienti DB viaggiano in maniera decisamente meno inquinante” afferma Ulrich Homburg, presidente della Divisione Passeggeri della Deutsche Bahn.

Anche chi acquista una sola andata senza sconto BahnCard (Normalpreis oppure Sparpreis) oppure un biglietto gruppo può viaggiare dal 1° aprile senza emissioni CO2: aggiungendo solo 1 Euro in più per persona e per tratta è possibile viaggiare sui treni a lunga percorrenza con l’offerta “Umwelt-Plus” con corrente 100% ecologica.

Una parte del sovrapprezzo è destinata, grazie al bonus per i nuovi impianti, ad incentivare i progetti per il potenziamento delle energie rinnovabili.

Tutti i viaggi a lunga percorrenza effettuati da clienti possessori di BahnCard e abbonamenti dal 1° aprile sono stati automaticamente convertiti in viaggi a energia rinnovabile. In futuro anche gli accompagnatori inseriti sui biglietti dei possessori BahnCard e i bambini viaggeranno senza sovrapprezzo con corrente 100% ecologica.

DB garantisce a tutti coloro che usufruiscono dell’offerta che la quantità di corrente necessaria per le tratte percorse proviene al 100% da energie rinnovabili. Attraverso l’acquisto diretto di energia da fonti rinnovabili DB evita l’emissione di CO2 derivante dai viaggi a lunga percorrenza. Il calcolo è verificato da parte di una società di controllo indipendente.

DB assicura quindi la fornitura dell’energia ecologica necessaria e l’impegno verso gli obiettivi ecologici relativi all’approvvigionamento di corrente in ambito ferroviario. Con questo passo il processo di apporto di quote di energia ecologica ai treni verrà nuovamente accelerato. L’obiettivo di raggiungere entro il 2020 una quota ecologica del 35% verrà in questo modo raggiunto entro il 2015, cinque anni prima del previsto.   

All'entrata in servizio di Rock e Pop mancano:
Giorni
Ore
Minuti
Secondi

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Dal nostro YouTube

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia

Potrebbe interessarti anche...