Dopo l’estro (che può piacere o non piacere), dimostrato con la prima livrea Leonardo Express, Trenitalia tornò in qualche modo sui suoi passi e a partire dalla fine del 2009, rivide la livrea di questo particolare servizio di collegamento tra Roma Termini e Fiumicino Aeroporto. Lo fece sulla E.464.005 che venne pellicolata con uno schema a tre colori, bianco, rosso e verde, omaggio alla nostra bandiera nazionale.

La cromia era piuttosto elaborata, forse anche troppo, ma l’effetto finale non era male, forse perché il rosso in qualche modo tendeva a rendere meno pesante la livrea XMPR che era composta da quasi gli stessi colori. In particolare, staccava molto bene il frontale ma interessante era anche la scritta Trenitalia quasi a sfumare sul verde.

Le macchine interessate da questa livrea furono le E.464.002÷005 cui si aggiunse la .314 oltre, naturalmente, ad un congruo quantitativo di carrozze UIC-X, incluse alcune pilota.

Visto nella sua interezza, il convoglio era dotato indubbiamente di una certa eleganza e ben si distingueva dagli altri treni che sostavano abitualmente nella stazione di Roma Termini.

Nel 2011, tuttavia, si decise che il materiale utilizzato non era comodo per il servizio aeroportuale e se ne decise il rimpiazzo con doppie di elettromotrici Minuetto.

Le E.464 vennero così spaiate dalle carrozze e inviate in varie parti d’Italia con la livrea tricolore ma dopo essere state private della scritta laterale “Leonardo Express” mentre le vetture furono ripellicolate in livrea XMPR.

Lo schema di colori, tuttavia, piacque talmente tanto che Trenitalia decise dapprima di adottarlo proprio sulle doppie di Minuetto che presero il posto delle E.464 con le UIC-X e successivamente di decretare questa livrea come genericamente “Aeroportuale” e utilizzarla sui Jazz che attualmente operano sia sul Leonardo da Vinci da Roma che sul Falcone Borsellino da Palermo.

Concludendo, possiamo dire che, in questo caso, effimera non fu tanto la livrea quanto la sua applicazione su un convoglio composto da E.464 e ormai obsolete carrozze UIC-X.

Approfondimenti

Ferroviaggi

La ferrovia che scompare

Correva l'anno

Dal nostro YouTube

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia