Sono entrati finalmente in servizio da ieri in Friuli Venezia Giulia gli ETR 564 Civity della CAF.

La notizia viene ribattuta dal Comitato Pendolari Alto Friuli che considera questo nuovo ingresso "la novità più bella per i pendolari". I quattro treni politensione sono gemelli degli ETR 563 già in esercizio lungo le linee della regione dal giugno 2015.

I quattro nuovi treni, dotati di sistemi di alimentazione bitensione così da poter essere impiegati sulla ferrovia Pontebbana sino a Villach, sono composti da 5 moduli per una lunghezza complessiva di 91,6 metri, con una capacità di 295 posti a sedere e 263 posti in piedi, 24 posti dedicati a persone a ridotta mobilità e 2 posti per carrozzelle, oltre ad un'area dedicata alle biciclette con 30 stalli. La velocità massima è di 160 km/h.

I treni entrano finalmente in esercizio dopo un iter infinito di omologazione: acquistati dalla Regione FVG a dicembre 2012, dovevano essere consegnati ed entrare in esercizio a marzo 2015. Il costo della fornitura dei 4 treni è pari ad € 25.102.000.

Con l’entrata in esercizio degli ETR 564, prosegue il Comitato, si chiude la fornitura al FVG dei treni Civity e si apre la partita del ristoro delle penali contrattuali dovute dal costruttore CAF, visti i ritardi e gli inadempimenti contrattuali nella consegna dei mezzi. Una partita che pesa oltre 7 milioni di € per la Regione.

All'entrata in servizio di Rock e Pop mancano:
Giorni
Ore
Minuti
Secondi

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Dal nostro YouTube

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia