Le Ferrovie federali austriache (ÖBB) e Siemens Mobility investono congiuntamente nel futuro del trasporto passeggeri e stanno sviluppando una trasmissione elettro-ibrida per i nuovi treni.

Oggi, entrambe le aziende hanno presentato a Vienna il primo risultato di questo innovativo progetto pilota, il prototipo del Desiro ML Cityjet Eco.

Operando come un treno alimentato a batteria, Cityjet Eco è un'alternativa per le linee ferroviarie non elettrificate servite attualmente da Diesel. Il funzionamento a batteria può ridurre le emissioni di CO2 fino al 50% rispetto ai treni a gasolio. Dopo approfonditi test, il convoglio dovrebbe essere utilizzato per la prima volta in servizio passeggeri nella seconda metà del 2019. Il prototipo sarà presentato nell'area espositiva all'aperto di Innotrans 2018, la fiera internazionale che si terrà a Berlino dal 18 al 21 settembre.

Siemens sta sviluppando una tecnologia che consente al treno di caricare le batterie tramite il pantografo su linee ferroviarie elettrificate garantendo una propulsione in grado di alimentare il mezzo su tratti non elettrificati. Non appena il treno lascia questo tipo di linea, infatti, le batterie alimentano il sistema di alimentazione del convoglio. Siemens e ÖBB testeranno a fondo questa tecnologia in un progetto pilota nei prossimi mesi e svilupperanno quindi il sistema in serie.

Il progetto pilota, come detto, sarà condotto su un Desiro ML, Gruppo attualmente in produzione per ÖBB.

Il sistema di batterie situato sull'elemento centrale del convoglio è composto da tre contenitori di batterie, due controller cc/ca, un dispositivo di raffreddamento della batteria e altri componenti elettronici. 

Il sistema utilizza batterie al litio-titanato (tecnologia LTO). Rispetto alle convenzionali batterie agli ioni di litio, queste batterie modificate consentono correnti di carica significativamente più elevate per una ricarica rapida. Grazie a una speciale soluzione per i contenitori delle batterie, è previsto che le condizioni meteorologiche esterne non influenzeranno la durata delle stesse e il loro stato di carica. Quando le batterie saranno pronte per la produzione in serie, si stima che dovrebbero avere una durata di circa 15 anni, il che significa che dovranno essere sostituite una sola volta durante tutta l'esistenza del convoglio.

Questi parametri tecnici del nuovo treno:

Rodiggio: Bo'Bo '+ 2'2' + Bo'Bo '
Lunghezza: 75.152 mm
Velocità massima: 140 km/h (ca) e 120 km/h (batteria)
Potenza di trazione: fino a 2.600 kW
Capacità della batteria installata: 528 kWh
Accelerazione iniziale: 1,0 m/s2 (ca) e 0,77 m/s2 (batteria)
Altezza del pavimento: 600 mm
Capacità: 244 posti
Carico assale: <17 t comprensivo di batteria di trazione

Il progetto Cityjet Eco fa parte del programma "Update Fleet Strategy 2035" avviato da ÖBB per aggiornare la propria flotta. Il sottoprogetto Cityjet alimentato a batteria è parte del Subpackage 2, "Alternative Drive Systems".

L'obiettivo di questo progetto è acquisire esperienza nel funzionamento di convogli a diversa trazione in tutte le condizioni operative (funzionamento estate/inverno). A tal fine, un treno di serie della produzione attuale è stato convertito e sarà presto testato in servizio regolare.
Utilizzando un elemento dall'attuale linea di produzione, il tempo di consegna/produzione del nuovo convoglio è stato ridotto di oltre la metà.

Foto ÖBB

All'entrata in servizio di Rock e Pop mancano:
Giorni
Ore
Minuti
Secondi

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Dal nostro YouTube

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia