Continuano in Toscana nelle zone afferenti Grosseto e Arezzo le corse prova degli Impuls II Newag acquistati dalle Ferrovie del Sud Est.

Il contratto, siglato il 10 dicembre 2015, prevede la fornitura di cinque convogli con una opzione per ulteriori dieci, che tuttavia sarebbero dovuti entrare in servizio già nel 2016, con classificazione ETR 322.

Si tratta di mezzi a tre casse, con alimentazione a 3 kV c.c., fabbricati in Polonia da Newag e capostipiti della nuova generazione Impuls II (modello 36WEb). Essi sono in grado di raggiungere una velocità massima di 160 km/h e possono ospitare fino a 170 passeggeri.

Il primo treno è giunto in Italia alla fine del 2016 e come visibile nella foto scattata oggi ad Arezzo da Marco Bennati, i treni sono già caratterizzati dalla nuova livrea di FSE e arrecano anche le scritte sociali e di servizio.

Nonostante ciò, tuttavia, non è chiaro come, dove e quando essi prenderanno servizio, anche in ragione delle variazioni societarie della compagnia e delle non buone vicissitudini attraversate da FSE negli ultimi mesi. 
Da un recente comunicato stampa dell’azienda pugliese, che da qualche tempo è di proprietà del Gruppo FS Italiane, sembra comunque che non manchi molto per vederli in servizio e che si stia pensando ad esercitare l'opzione almeno in parte per mettere altre unità in circolazione nel 2019.

Approfondimenti

Ferroviaggi

La ferrovia che scompare

Correva l'anno

Dal nostro YouTube

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia