L'11 ottobre 2013 una piccola rivoluzione interessa le ferrovie italiane.

Esce infatti dalle OGR di Vicenza l'ETR 500 n.56 che riveste una particolarità che risalta subito agli occhi di appassionati e non. 
Il convoglio, infatti, è il primo a mostrare il nuovo logo Frecciarossa che va a sostituire il precedente Eurostar AV.

Detto logo prevede la scritta Frecciarossa in bianco al centro delle fiancate delle vetture, posta sopra ad una bandiera tricolore sbordata di bianco e con un rosso leggermente più scuro di quello utilizzato sul treno per non creare confusione cromatica.

Nulla cambia sulle due E.404 poste in testa e in coda al treno, dove la scritta rimane nera e immutata, anche se pure qui, come sulle vetture, la fascia rossa diventa continua e non viene più interrotta dalla "S" grigia del logo Eurostar AV, andando a coprire l'intera superficie.

Oltre a questa appariscente modifica, una meno visibile ma non meno importante riguarda tutti i singoli elementi. Viene infatti applicata la marcatura unificata a 12 cifre in rosso, con il font identico a quello di tutto il resto del materiale circolante e quindi diverso da quello originale degli anni '90.

Nonostante questa sia considerata da molti una leggera variazione di quella precedente, è a nostro modo piuttosto significativa poiché certifica meglio l'allora neonato brand e vede la bandiera italiana nitidamente presente sul mezzo che al tempo era il fiore all'occhiello di Trenitalia.

All'entrata in servizio di Rock e Pop mancano:
Giorni
Ore
Minuti
Secondi

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Dal nostro YouTube

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia