Di curiosità su questo blog ne sono state pubblicate molte e ne aggiungiamo un'altra che proviene direttamente dal circuito prova di Velim.

Come si ricorderà, il Rock di Trenitalia durante l'estate è stato protagonista di uno sfortunato incidente, causato da un albero caduto sui binari (Ferrovie: danni al Rock Hitachi, ecco le foto). A farne le spese fu il frontale del convoglio, che risultò danneggiato in più punti, sia a livello di scocca che di vetro frontale.

Evidentemente, da quanto risulta deducibile dalla foto di Vladimír Fišar‎, al convoglio è stato sostituito in loco l'elemento frontale danneggiato, rimpiazzato con uno sano giunto con tutta probabilità dalla casa madre. Il risultato è che il segmento danneggiato era transennato al di fuori del circuito, pronto verosimilmente a essere trasferito altrove.

Più che la curiosità in sé, l'occasione è buona per spendere due righe sulla evoluzione della tecnologia nella costruzione dei rotabili ferroviari. Un tempo sarebbe infatti stato necessario inviare il mezzo in officina dove sarebbe stato ripristinato "a colpi di martello" mentre ormai da diversi anni l'utilizzo di materiali innovativi e la progettazione per elementi separati permette di intervenire con semplicità nei casi in cui il danno non sia di grande entità. Un passo avanti decisamente notevole.

All'entrata in servizio di Rock e Pop mancano:
Giorni
Ore
Minuti
Secondi

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Dal nostro YouTube

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia