Nei periodi di transizione tra due livree capita a volte di vedere mix cromatici decisamente interessanti.

È questo il caso del TAF n.21 assegnato al Deposito di Roma Smistamento. Il treno ha infatti ricevuto la nuova cromia DPR per i treni regionali che prevede le porte color verde acido.

Tuttavia, forse per mancanza di disponibilità in officina, su una Le 736 sono state applicate, su una fiancata, una porta verde e una ancora caratterizzata dal vecchio blu XMPR.

Curiosamente l'effetto estetico, senza dubbio non voluto, non è nemmeno dei peggiori e, se possibile, fa risaltare ancora di più gli accessi al treno. Quello che forse stona è solo la fascia verde superiore che abbraccia entrambe le ante contrastando con la vecchia colorazione.

Ovviamente si tratta di una curiosità che sarà sanata con la pellicolatura di nuove porte ma rimarrà agli archivi la particolarità di un TAF che avrà avuto una livrea ibrida decisamente inconsueta. 

All'entrata in servizio di Rock e Pop mancano:
Giorni
Ore
Minuti
Secondi

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Dal nostro YouTube

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia