TAV sì, TAV no. A Torino è in corso una manifestazione per dire sì all'opera transnazionale. I Cinquestelle con Di Battista replicano: "La linea non si farà".

Raramente in passato ferrovie e politica sono andate così a braccetto.
Noi ci interessiamo sostanzialmente alla prima, ma in questo periodo è impossibile non toccare anche la seconda.

A Torino ci sono circa trentamila persone in piazza a favore della Torino-Lione a due mesi dalla prima mobilitazione.
Oltre a tante persone comuni, anche esponenti del Pd, di Forza Italia e della Lega Nord, che insieme ai Cinquestelle siede al Governo.

Le motivazioni "Pro-Sì" sono state dette e ridette, e non ci dilungheremo oltre.

Farà discutere però l'intervento di Di Battista, ex deputato pentastellato, pronunciato praticamente in contemporanea alla manifestazione.

"La Tav non si deve fare, per niente. Non si deve fare e non si farà. Meglio fare una bella ferrovia e un bel treno ad alta velocità, magari sulla linea Roma-Matera".

Queste le parole riportate da Tg.Com24 e da altre testate giornalistiche. 

All'entrata in servizio di Rock e Pop mancano:
Giorni
Ore
Minuti
Secondi

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Dal nostro YouTube

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia