Hanno fatto il giro dei social alcune fotografie dei tabelloni interni dei regionali 2648 e 2650 da Cremona a Mantova: ieri mattina si sono registrate temperature interne... da record.

Il freddo di questi giorni ha colpito l'Italia da nord a sud.
Ciò che dovrebbe esserci sui treni, però, è un impianto di riscaldamento efficiente, che eviti ai passeggeri di sentire sulla propria pelle temperature simili a quelle esterne.

Così non è stato su due treni regionali lungo la linea Mantova-Cremona-Milano.

Nella mattinata di venerdì si registravano nei vari vagoni, temperature interne che oscillavano tra gli 8 e gli 11 gradi, mentre fuori si veleggiava abbondantemente sotto lo zero. 

Il freddo esterno però non è una giustificazione per avere temperature così fredde dentro a un treno.

Viaggiare stando seduti e fermi con una temperatura di 8 gradi non è affatto piacevole.

La speranza è che quello di ieri sia stato un doppio caso isolato e che oggi e in futuro i treni viaggino caldi e accoglienti com'è giusto che sia.

All'entrata in servizio di Rock e Pop mancano:
Giorni
Ore
Minuti
Secondi

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Dal nostro YouTube

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia