Giornata molto complicata quella di ieri per l'Intercity 609 di collegamento tra Bologna Centrale e Lecce.

Il treno è infatti partito già in ritardo di circa 45 minuti, quando ha subito un guasto al locomotore dopo neanche un'ora di viaggio, tra Faenza e Forlì, bloccandosi per oltre tre ore in linea sul binario.

Il fatto è stato segnalato da alcuni viaggiatori spazientiti che lamentavano scarse informazioni, venendo poi confermato da Trenitalia che ha fatto sapere di aver dovuto inviare da Bologna un locomotore funzionante da sostituire in linea.

L'operazione ha anche presentato alcune difficoltà che hanno dilatato i tempi. La posizione in linea, ha spiegato Trenitalia, non ha facilitato neppure l'assistenza alle persone e per questo motivo il kit con generi di conforto è stato organizzato alla stazione di Rimini, una volta ripreso il viaggio. Da Faenza il treno è ripartito solo intorno alle 19.

Per tutti i passeggeri, circa 200, Trenitalia ha disposto il rimborso integrale del biglietto.

Per la cronaca, secondo la nostra ricostruzione, il treno sarebbe partito da Bologna Centrale con la E.444R.056 che ha subito avuto problemi che si sono tentati di risolvere mettendo alla tesa del convoglio la E.656.030. Essa avrebbe però avuto problemi a sua volta e sarebbe stato quindi necessario ricorrere alla E.444R.057.
A Rimini le due locomotive guaste sono state scartate e il convoglio ha proseguito unicamente con la E.444R.057.

A titolo di curiosità le due macchine con problemi dovrebbero tornare oggi a Bologna mentre questo treno sarà ricordato oltre che per la problematica avuta anche per essere quello che ha visto in composizione tutte e due le Tartaruga ex Shunt Chopper.

All'entrata in servizio di Rock e Pop mancano:
Giorni
Ore
Minuti
Secondi

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Dal nostro YouTube

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia