Italo provvederà a riconoscere a tutti i viaggiatori coinvolti dal guasto di ieri sera al treno Italo 9989 a Capena il 100% di indennizzo e come extra policy, causa disservizio subito, un voucher pari al 100% del biglietto acquistato.

Lo rende noto l'azienda sottolineando che l'equipaggio in turno ieri sera inoltre si è costantemente rapportato con i nostri passeggeri per tenerli continuamente aggiornati e prestare loro massima assistenza.

Non è chiaro se questo sia sufficiente per il Codacons. Secondo l'associazione di tutela per i diritti dei consumatori, non basta che l'azienda risarcisca i biglietti: deve pagare un danno morale.

“La società ferroviaria rimborserà il costo del biglietto agli utenti coinvolti nel disservizio, ma è evidente che non basta – afferma il presidente Carlo Rienzi – I passeggeri hanno infatti subito enormi disagi e danni morali a causa del blocco del treno, e il fatto che il convoglio si sia fermato in galleria ha ampliato le sofferenze dei viaggiatori, che ora devono essere risarciti”.

Per tale motivo il Codacons – che sul caso annuncia un esposto all’Antitrust – ha pubblica sul proprio sito il modulo attraverso il quale i passeggeri del treno Italo 9989 coinvolti nel guasto tecnico possono avviare la richiesta di risarcimento danni. “Se l’azienda rifiuterà gli indennizzi, scatterà una azione legale in tribunale per ottenere il riconoscimento dei diritti degli utenti”, conclude l’associazione.

All'entrata in servizio di Rock e Pop mancano:
Giorni
Ore
Minuti
Secondi

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Dal nostro YouTube

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia