Proseguono le buone notizie per la ferrovia Novara - Biella - Santhià.

Dal 26 marzo entreranno in vigore le richieste dell'Associazione Pendolari Biellesi, condivise e presentate in modo unitario agli interlocutori politici e ferroviari al tavolo Unione Industriale Biellesi per agganciare a Santhià maggiori coincidenze da Milano con Regionali aggiuntivi presenti ogni mezz'ora in fascia pendolare.

Quindi, da lunedì 26, i nuovi orari prevedranno partenza da Biella al minuto 51 con una leggera riduzione della percorrenza rispetto ad oggi e partenza da Santhià al minuto 50, agganciando la coincidenza con i Regionali Veloci alla mezz'ora da Milano in arrivo a Santhià al minuto 45 in fascia pendolare.

Oltre a questo arrivano anche nuovi investimenti. Oltre ai 37 milioni di euro già definiti, dei quali 27 per la sostituzione della massicciata su entrambe le linee più 10 per l'elettrificazione tra Biella e Santhià, si aggiungono ulteriori 5 milioni per nuove opere.

4 milioni saranno destinati, come già annunciato, al consolidamento dei ponti della Biella - Novara con termine dei lavori entro il 2020 in concomitanza con la fine della sostituzione della massicciata, per innalzare la velocità a circa 115/120 km/h su almeno il 60% del percorso con riduzione dei tempi di percorrenza.

500 mila euro saranno invece utilizzati per la sostituzione integrale entro la fine del 2018 dei cavi di comando dei passaggi a livello sulla Biella - Santhià e la sostituzione integrale delle casse degli stessi entro la fine 2019 in concomitanza con il termine dei lavori di elettrificazione al fine di dare regolarità e puntualità al servizio eliminando le principali cause attuali di guasto.

All'entrata in servizio di Rock e Pop mancano:
Giorni
Ore
Minuti
Secondi

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Dal nostro YouTube

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia