Il nuovo anno si apre, purtroppo, con gli stessi problemi di sicurezza sui treni con cui ci aveva lasciato il 2017.

Un giovane campano di 27 anni ha preso a calci le porte del treno e colpito con il giornale alcuni viaggiatori dopo di che ha tentato di confondersi tra i passeggeri. Per provare a mascherarsi, si è tolto il togliendosi il giubbotto e ha cambiato carrozza, ma è stato rintracciato dalla Polfer che lo ha denunciato. L'uomo viaggiava a bordo del treno regionale partito da Firenze e diretto a Roma.

Il fatto è avvenuto alle 12.50 di ieri, quando gli agenti della Polizia Ferroviaria di Chiusi sono stati allertati dal Capotreno, a seguito di numerose segnalazioni giunte su un uomo che aveva tenuto un atteggiamento ostile nei confronti di diverse persone, in particolare donne e che si era poi dileguato.
Gli uomini della Polfer, appena arrivato il convoglio in stazione, sono saliti a bordo e, nonostante il giovane avesse cercato di nascondersi lo hanno rintracciato in fondo al treno ed identificato.

Dai primi accertamenti è emerso che l’uomo già nei pressi di Arezzo aveva offeso alcune viaggiatrici, prendendo anche a calci il loro bagaglio.
Una volta raccolti tutti gli elementi necessari e le relative querele l’uomo è stato denunciato per ingiuria, percosse e molestia e disturbo alle persone.

Approfondimenti

Ferroviaggi

La ferrovia che scompare

Correva l'anno

Dal nostro YouTube

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia