La Giunta Regionale della Campania, stando a quanto comunicato dal sito Expartibus.it avrebbe approvato un programma di interventi denominato “Smart Stations” che è destinato finalmente a dare una svolta alla mobilità nella regione.

Il progetto del valore di 37 milioni di Euro è finalizzato al potenziamento e all’incremento degli standard di sicurezza ed ambientali, nonché alla riqualificazione dell’infrastruttura ferroviaria regionale e al miglioramento della sua fruibilità.

Nel dettaglio le stazioni ferroviarie di EAV riceveranno l’attrezzaggio degli spazi interni ed esterni, l’installazione di tecnologie a favore dell’utenza e strumenti di sorveglianza e sicurezza con varchi di accesso dotati delle più moderne tecnologie.

Il programma “Smart Stations” prevede inoltre l’installazione di tutte le tecnologie ITS, Intelligent Transport System e, in particolare, interventi relativi alla bigliettazione elettronica, all’informazione e ai servizi all’utenza, alla sicurezza e alla infrastruttura tecnologica.

Questo tipo di interventi sarà applicato in un secondo momento anche alle principali stazioni regionali RFI.

Questi gli impianti destinatari delle prime attenzioni: Napoli Porta Nolana, Napoli Piazza Garibaldi, Ercolano Scavi, S. Maria a Vico, Benevento, Pompei Villa dei Misteri, Sant’Agnello, Sorrento, Vesuvio De Meis, Pompei Santuario, Fuorigrotta, Corso Vittorio Emanuele, Madonna dell’Arco, Scafati, Sarno, Torre Annunziata, Poggiomarino, San Vitaliano, Brusciano, Baiano, Pratola Ponte.

L'articolo completo può essere letto cliccando qui.

Approfondimenti

Ferroviaggi

La ferrovia che scompare

Correva l'anno

Dal nostro YouTube

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia

Seguici su Facebook