Fyra V250 a Trenitalia nel brand Frecciargento, ancora conferme

Si sarebbe alle battute finali per l'acquisizione dei Fyra V250 AnsaldoBreda da parte di Trenitalia. Una ulteriore conferma arriva oggi dal quotidiano "Il Tirreno" nella edizione di Pistoia.

Secondo il giornale "si avvicina l’ora X per i 19 treni V250 destinati alle ferrovie di Olanda e Belgio e poi respinti dai clienti dopo le prime settimane di servizio. I convogli si trovano oggi in larga parte “parcheggiati” all’Interporto di Prato, ma alcuni sono all’interno dello stabilimento di via Ciliegiole."

"Come già emerso nei mesi scorsi e mai smentito, i treni – fabbricati a Pistoia e considerati comunque un buon prodotto – saranno ceduti a Trenitalia, che li utilizzerà come “Frecciargento”. Naturalmente occorrerà ricondizionarli secondo le richieste del nuovo cliente: altro lavoro per lo stabilimento di Pistoia."

Sul ricondizionamento ipotizziamo quanto emerso settimane fa con la chiusura della "bocca" frontale e l'adozione della livrea aziendale Frecciargento.

Ferrovia Benevento - Pietrelcina: Entro aprile firma della convenzione

"Entro il mese di aprile vi sarà la firma della convenzione attuativa per il ripristino dell'esercizio turistico sulla tratta ferroviaria BeneventoPietrelcinaBosco Redole". A dare questa importante notizia è Umberto Del Basso De Caro, sottosegretario di Stato alle Infrastrutture e ai Trasporti del Governo.

"Dopo la firma della convenzione – evidenzia Del Basso De Caro – vi sarà l'avvio dei lavori della prima tratta Benevento – Pietrelcina entro il corrente anno; seguirà l'avvio dei lavori sulla seconda tratta Pietrelcina – Morcone nel corso 2018 e infine è prevista nel corso del 2018 anche la conclusione dei lavori fino al Bivio FS Bosco Redole".

Per il sottosegretario "la conclusione dei lavori fino a Bosco Redole consentirà di inserire la linea, assieme alla Avellino - Rocchetta, in un sistema di linee turistiche con la creazione di itinerari interregionali gestiti dalla Fondazione Ferrovie dello Stato. Insomma, una notizia importante per il Sannio perchè per rafforzare il turismo e quindi aumentare il fatturato e l'occupazione occorre puntare sugli investimenti e sulle infrastrutture con l'obiettivo di recuperare un divario molto spesso esistente tra le diverse aree del Paese".

Un primo passo, fu mosso il 13 aprile 2016 in occasione dello storico arrivo a Pietrelcina delle spoglie del Santo cappuccino attraverso la firma di un protocollo d'intesa. Il protocollo fu allora sottoscritto da Regione, RFI e comune di Pietrelcina. Il costo complessivo dell'opera invece è stimato intorno ai 20 milioni di euro.

Ferrovie, Trenitalia: 80 nuovi treni nella Regione Toscana con il via libera al rinnovo del contratto

Nel corso della seduta del 22 marzo, l’assessore regionale ai Trasporti, Vincenzo Ceccarelli è intervenuto per riferire sull’ipotesi di intesa con Trenitalia per il rinnovo del contratto di servizio fino al 2030, dichiarando: “Il nostro obiettivo è sempre stato quello dell’interesse pubblico e crediamo di averlo totalmente soddisfatto. Crediamo inoltre di aver creato le condizioni per poter espletare una vera gara nel 2030”.

Nel contratto di servizio illustrato le risorse per il rinnovo della flotta passano dagli 89 milioni previsti nell’intesa del 2014 ai 294. Gli investimenti riguarderanno il completamento della flotta Vivalto con ulteriori 4,5 composizioni; il completamento del parco treni Jazz entro il 2024; l’acquisto di 38 nuove composizioni diesel entro il 2021 e di 18 nuovi elettrotreni di ultima generazione entro il 2020.

Lo scopo perseguito è quello di migliorare l’affidabilità del servizio inteso come “regolarità e puntualità” ha detto Ceccarelli, mettendo però in evidenza come già nel 2016 la media, esclusi ritardi dovuti a cause esterne, si è attestata intorno al 95 per cento a fronte del 92 nel 2015; migliore la qualità del viaggio; tutela e diritti dei viaggiatori; gestione efficiente ed efficace da parte dell’impresa; mantenimento di un equilibrio economico tra costi del servizio, ricavi da traffico, corrispettivo contrattuale.

L’assessore ha poi evidenziato come in termini di sicurezza, l’attenzione della giunta sia “massima”. “Non è di nostra stretta competenza ma sappiamo quanto il tema sia sentito e abbiamo istituito una cabina di regia con Trenitalia, RFI e le forze dell’ordine che ho chiesto venga estesa anche al trasporto su gomma”.

Trenitalia Regionale Friuli Venezia Giulia: nuovi collegamenti treno+bici per la ciclovia Alpe Adria

Saranno attivi nei weekend, da domenica 26 marzo, i nuovi collegamenti treno+bici per raggiungere la ciclovia Alpe Adria.

Ventidue treni ogni fine settimana, 11 sabato e 11 domenica, collegheranno Trieste, Udine, Carnia e Tarvisio alle principali località di interscambio con la ciclovia tra cui Gemona, Venzone, Pontebba e Ugovizza. Verranno utilizzati i nuovi CAF ETR 563 che trasportano fino a 30 bici per treno.

Tutti i viaggiatori possono usufruire della promozione “Weekend FVG”, che il sabato e la domenica consente di acquistare biglietti di corsa semplice scontati del 20%, sia per gli adulti che per i ragazzi per viaggi entro i confini regionali.

Ferrovie: Come avrebbero potuto essere i Pendolino ETR 600/610

L'incidente di Lucerna, che per fortuna si è concluso solo con danni ma senza vittime né feriti gravi, ci permette di rendere nota una curiosità sugli ETR 600/610 anche al fine di "stemperare" la tensione dovuta proprio ai fatti svizzeri.

Inizialmente i due treni dovevano avere dei frontali leggermente diversi da come poi sono stati realizzati. Nei disegni e nelle maquette dei progettisti, essi avevano infatti frontali più acuminati e spigolosi e con una fanaleria leggermente diversa.

Anche le livree proposte per Trenitalia e per la allora ancora esistente Cisalpino erano differenti. Se infatti era sempre presente la base argento, per Trenitalia era previsto un telaio verde XMPR con i finestrini avvolti da una fascia grigio scura avente al di sotto una riga rossa. Quella Cisalpino aveva invece il ricasco dell'imperiale di colore blu con fascia sotto i finestrini di colore verde.

A posteriori, forse, tanto il disegno estetico quanto le livree finali sono stati migliori di quelli proposti inizialmente dai progettisti.

Le foto della maquette sono disponibili cliccando qui.

Utile a 26,26 milioni di Euro per Ferrovie Nord Milano nel 2016

La società Ferrovie Nord Milano, controllata al 57,57% da Regione Lombardia e quotata in Borsa, ha chiuso il 2016 con un utile netto consolidato di 26,26 milioni di euro.

Un progresso del 30,37% rispetto al dato del 2015, a seguito del “maggiore contributo delle società valutate con il metodo del patrimonio netto, salito a 11,06 milioni dai precedenti 6,97 milioni”.

Tra queste Trenord (50% Ferrovie Nord e 50% Trenitalia) è passata da 2,33 a 4,33 milioni.

Il Cda ha inoltre approvato la distribuzione di un dividendo di 1,7 centesimi per azione, “in continuità – viene spiegato dalla società – con la scelta operata negli ultimi esercizi”.

Ferrovie: Sistemi Territoriali dà l'addio ai vecchi rotabili

Ci sarà presto un addio ai vecchi rotabili che da anni percorrono le linee ferroviarie Rovigo – Chioggia e Rovigo – Verona. Ad annunciarlo è il direttore generale di Sistemi Territoriali SpA, società che gestisce le tratte ferroviarie in questione. Il bilancio è in stesura e non è quindi il momento di parlare di cifre concrete ma nell’agenda della società c’è sicuramente la sostituzione dei vecchi convogli. "Abbiamo già degli investimenti in corso, possibili grazie a contributi comunitari – spiega Gian Michele Gambato – parliamo nello specifico di un ammodernamento della tratta ferroviaria Adria – Mestre. E i prossimi investimenti previsti, che riguarderanno invece risorse nostre o contributi regionali, prevedono la sostituzione dei treni della tratta Rovigo – Chioggia e Rovigo – Verona, che chiaramente sono una priorità. Cercheremo di fare il prima possibile. È solo una questione di tempi tecnici legati alla burocrazia". 

Si prospetta quindi un addio per le vecchie automotrici Diesel che termineranno il servizio dopo alcuni decenni di utilizzo in favore di rotabili più nuovi e performanti.

Ferrovie: Incidente di Lucerna, chiusura prolungata e prime ipotesi

Le Ferrovie Federali Svizzere rendono noto che alla stazione di Lucerna il traffico rimane bloccato, tranne che per alcuni convogli regionali, anche nella giornata di giovedì. Questo in seguito al deragliamento dell'EuroCity da Milano avvenuto nel primo pomeriggio di ieri. La chiusura potrebbe protrarsi sino a venerdì mattina alle 4.

Il prolungamento della chiusura della stazione è dovuto alla mancanza di corrente per il danneggiamento di un traliccio elettrico. I pendolari possono contare su autobus sostitutivi mentre da sud i viaggiatori sono invitati a raggiungere Zurigo e da qui proseguire per le varie destinazioni.

Si iniziano intanto a fare le prime ipotesi sui motivi del deragliamento. Tra esse, che ovviamente risultano non confermate, la rottura di una rotaia o uno scambio girato mentre il convoglio lo stava impegnando. Altre ipotesi sono comunque al vaglio degli inquirenti che stanno anche analizzando accuratamente il rotabile al fine di arrivare ad una risposta sulle cause dell'incidente.

Ferrovie: a Roma Ostiense tre nuovi punti vendita nel rinnovato sottopasso di stazione

Completamente rinnovato il sottopasso della stazione di Roma Ostiense, terzo scalo ferroviario della capitale e fondamentale nodo intermodale grazie ai numerosi collegamenti tra ferrovie e trasposti urbani.

Un layout moderno e luminoso e l'apertura di tre nuovi punti vendita: Relay, Fattorie Garofalo e Alice Pizza per un'offerta commerciale che unisce il format leader negli hub aeroportuali di tutto il mondo, l'eccellenza e la freschezza dei prodotti bufalini campani e la bontà dello street food Made in Italy.

Inoltre, sono stati realizzati – con il finanziamento di Rete Ferroviaria Italiana - importanti interventi di riqualificazione e ammodernamento delle pensiline, della segnaletica di stazione, degli impianti di informazione al pubblico nonché il ripristino della storica Sala Presidenziale.

Prosegue così l'impegno di Centostazioni – Società del Gruppo Ferrovie dello Stato - nel rendere più funzionali e smart gli scali ferroviari del network, in un'ottica di implementazione dei servizi offerti e miglioramento dell'esperienza di viaggio, verso un concept di stazione che punta ad incontrare le esigenze e i gusti di viaggiatori e cittadini.

Ferrovie: Due nuovi binari e un altro Frecciargento per Fiumicino Aeroporto

La stazione di Fiumicino Aeroporto avrà due binari in più. L'annuncio è arrivato nei giorni scorsi durante la presentazione dei nuovi voli della compagnia Air Transat per il Canada. Fausto Palombelli, Chief Commercial Officer di Aeroporti di Roma, nel rispondere ad una domanda sull'intermodalità di Fiumicino ha svelato le evoluzioni future in sinergia con RFI e Trenitalia: "Dal punto di vista dell'infrastruttura, Rete Ferroviaria Italiana (RFI) e Aeroporti di Roma (AdR) hanno attivato un gruppo di lavoro congiunto, per migliorare e aumentare l'interscambio modale treno/aereo e garantire una facile ed ecosostenibile interconnessione tra il principale aeroporto di Roma e il centro città. In particolare è stato siglato un Protocollo di intesa che prevede il potenziamento della stazione ferroviaria aeroportuale, attraverso un progetto per la posa di due nuovi binari esterni alla struttura esistente, così da ottimizzare i flussi in entrata e uscita. Siamo già al lavoro per definire i dettagli degli interventi, individuando soluzioni efficaci ed efficienti che possano soddisfare le richieste dei viaggiatori. Nel breve/medio periodo saranno, inoltre, valutate tutte le possibili soluzioni favorevoli al miglioramento dell'accessibilità alla stazione ferroviaria di Fiumicino Aeroporto, insieme ad interventi infrastrutturali per garantire elevati standard per il collegamento ferroviario da e per l'aeroporto di Fiumicino, anche in previsione del significativo aumento di viaggiatori previsto nei prossimi anni".

Palombelli parla poi con soddisfazione dei collegamenti ferroviari con l'aeroporto: "Per garantire ai passeggeri e alla comunità aeroportuale un collegamento di alta qualità, ADR e Trenitalia hanno recentemente potenziato le corse del Leonardo Express, il servizio no stop di Trenitalia dall'aeroporto al centro di Roma, che è passato da 88 a 110 collegamenti giornalieri, consentendo di cadenzare gli arrivi e le partenze da e per Roma Termini, ogni 15 minuti, incrementando la capacità offerta del 25%. Un servizio migliorato anche dal punto di vista qualitativo, grazie alla sostituzione del precedente materiale rotabile con i treni Jazz di ultima generazione, della flotta regionale di Trenitalia".

Leggi tutto...

Ferrovie: Deragliamento ETR 610 a Lucerna, gli aggiornamenti

Aggiornamento 16:25: Il convoglio coinvolto è l'ETR 610 n.02 appartenente a Trenitalia.

Aggiornamento 16:05: Le conseguenze per il traffico sono rilevanti, e non solo per quello della rete regionale: come confermato dalla portavoce Antonella Del Vecchio, ICN e Interregio sull'asse sud-nord non circolano oltre Arth-Goldau, sulla linea per Zurigo è interrotto il tratto fino a Rotkreuz e su quelle per Berna e Ginevra e per Olten e Basilea è inagibile la parte fino a Sursee. Sono stati messi in servizio autobus sostitutivi. La durata dei disagi è indeterminata, ma già si sa che un ritorno alla normalità non potrà avvenire nella migliore delle ipotesi prima di sera.

Aggiornamento 16:02Sarebbero tre i feriti nel deragliamento dell'Eurocity Milano-Basilea. Le loro condizioni non sono note. Anche gli altri passeggeri, a bordo erano in 160 in tutto, sono stati fatti scendere. L'intera stazione è rimasta priva di corrente.

Aggiornamento 15:57: Stando a quanto riportato dalla stampa estera ci sarebbero diversi feriti nel deragliamento dell'ETR 610 a Lucerna. Il traffico risulta interrotto e secondo le autorità non riprenderà prima della risoluzione della problematica.

Foto ZVG

Ferrovie: Cisalpino deraglia a Lucerna

Deraglia un ETR 610 a Lucerna. Ne dà notizia il sito ticinonews.ch.

"Un Cisalpino partito stamattina da Milano in direzione di Basilea è deragliato nel primo pomeriggio di oggi a Lucerna.

Alcuni vagoni sono usciti dai binari presso la stazione e una delle carrozze si è rovesciata. I treni da e per Lucerna sono bloccati e la stazione è attualmente senza elettricità. 

All'origine del deragliamento vi è verosimilmente una collisione tra due treni, il Cisalpino e un Eurocity. 

Sul posto diverse ambulanze, ma non è dato sapere se vi siano dei feriti."

Maggiori notizie appena avremo altre informazioni.

Pagina 1 di 38

Ti potrebbero interessare anche questi articoli

Approfondimenti

Pubblicità

Seguici su Facebook

Cookies

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Uso dei cookie

Ferrovie.Info o il “Sito” utilizza i Cookie per rendere i propri servizi semplici e efficienti per l’utenza che visiona le pagine di Ferrovie.Info.

Gli utenti che visionano il Sito, vedranno inserite delle quantità minime di informazioni nei dispositivi in uso, che siano computer e periferiche mobili, in piccoli file di testo denominati “cookie” salvati nelle directory utilizzate dal browser web dell’Utente.

Disabilitando i cookie alcuni dei nostri servizi potrebbero non funzionare correttamente e alcune pagine non le visualizzerai correttamente.

Vi sono vari tipi di cookie, alcuni per rendere più efficace l’uso del Sito, altri per abilitare determinate funzionalità.

Analizzandoli in maniera particolareggiata i nostri cookie permettono di:

- memorizzare le preferenze inserite;
- evitare di reinserire le stesse informazioni più volte durante la visita quali ad esempio nome utente e password.

 

Tipologie di Cookie utilizzati da Ferrovie.Info.

A seguire i vari tipi di cookie utilizzati da Ferrovie.Info in funzione delle finalità d’uso.

Cookie Tecnici

Questa tipologia di cookie è strettamente necessaria al corretto funzionamento di alcune sezioni del Sito. Sono di due categorie: persistenti e di sessione:

persistenti: una volta chiuso il browser non vengono distrutti ma rimangono fino ad una data di scadenza preimpostata

di sessioni: vengono distrutti ogni volta che il browser viene chiuso

Questi cookie, inviati sempre dal nostro dominio, sono necessari a visualizzare correttamente il sito e in relazione ai servizi tecnici offerti, verranno quindi sempre utilizzati e inviati, a meno che l’utenza non modifichi le impostazioni nel proprio browser (inficiando così la visualizzazione delle pagine del sito).

Cookie analitici

I cookie in questa categoria vengono utilizzati per collezionare informazioni sull’uso del sito. Ferrovie.Info userà queste informazioni in merito ad analisi statistiche anonime al fine di migliorare l’utilizzo del Sito e per rendere i contenuti più interessanti e attinenti ai desideri dell’utenza. Questa tipologia di cookie raccoglie dati in forma anonima sull’attività dell’utenza e su come è arrivata sul Sito. I cookie analitici sono inviati dal Sito Stesso o da domini di terze parti.

Cookie di analisi di servizi di terze parti

Questi cookie sono utilizzati al fine di raccogliere informazioni sull’uso del Sito da parte degli utenti in forma anonima quali: pagine visitate, tempo di permanenza, origini del traffico di provenienza, provenienza geografica, età, genere e interessi ai fini di campagne di marketing. Questi cookie sono inviati da domini di terze parti esterni al Sito, nel nostro caso da Google Analytics.

Cookie per integrare prodotti e funzioni di software di terze parti

Questa tipologia di cookie integra funzionalità sviluppate da terzi all’interno delle pagine del Sito come le icone e le preferenze espresse nei social network al fine di condivisione dei contenuti del sito o per l’uso di servizi software di terze parti (come i software per generare le mappe e ulteriori software che offrono servizi aggiuntivi). Questi cookie sono inviati da domini di terze parti e da siti partner che offrono le loro funzionalità tra le pagine del Sito.

Cookie di profilazione

Sono quei cookie necessari a creare profili utenti al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall’utente all’interno delle pagine del Sito.

Nel nostro Sito non utilizziamo cookie di profilazione.

Ferrovie.Info, secondo la normativa vigente, non è tenuto a chiedere consenso per i cookie tecnici, in quanto necessari a fornire i servizi richiesti.

Per tutte le altre tipologie di cookie il consenso può essere espresso dall’Utente con una o più di una delle seguenti modalità:

- Mediante specifiche configurazioni del browser utilizzato o dei relativi programmi informatici utilizzati per navigare le pagine che compongono il Sito;
- Mediante modifica delle impostazioni nell’uso dei servizi di terze parti.

Entrambe queste soluzioni potrebbero impedire all’utente di utilizzare o visualizzare parti del Sito.

Siti Web e servizi di terze parti

Il Sito potrebbe contenere collegamenti ad altri siti Web che dispongono di una propria informativa sulla privacy che può essere diverse da quella adottata da Ferrovie.Info e che quindi non risponde di questi siti.

Questa pagina è visibile, mediante link in calce in tutte le pagine del Sito ai sensi dell’art. 122 secondo comma del D.lgs. 196/2003 e a seguito delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n.126 del 3 giugno 2014 e relativo registro dei provvedimenti n.229 dell’8 maggio 2014.

Chi siamo

Dal nostro canale YouTube