Ferrovie, Ferrovie del Sud Est pagherebbe parcelle d’oro per consulenze legali

Stando a quanto riportato dal quotidiano on line “il Giornale.it”, per uscire dalla crisi in cui versa, Ferrovie del Sud Est pagherebbe uno stipendio d’oro all’avvocato Andrea Zoppini per le sue consulenze legali.

Lo stipendio pagato da FSE, sarebbe di 200mila euro di anticipo oltre a un fisso mensile di 15mila euro, ovvero 380mila euro l’anno chieste ad un’azienda per cui solo pochi mesi fa i consulenti della Procura di Bari hanno accertato un debito di 270 milioni di euro.

L’avvocato Zoppini, ora ingaggiato per salvare la società, era balzato agli onori della cronaca dopo le dimissioni dal suo incarico come sottosegretario del governo Monti, in seguito a un’indagine per reati fiscali, successivamente archiviata.

Trenitalia, oggi martedì 28 febbraio riapre la linea Canicattì - Gela

Da oggi martedì 28 febbraio torneranno i treni sulla linea Canicattì - Gela. La circolazione era stata sospesa alle 18.30 di lunedì 13 per i gravi danni causati dal maltempo fra Campobello Ravanusa e Sant’Oliva.
Rete Ferroviaria Italiana ha infatti completato gli interventi di manutenzione straordinaria necessari a ripristinare la piena efficienza della linea e consentire il passaggio dei treni in sicurezza.
Per garantire la mobilità durante il periodo di  sospensione della circolazione ferroviaria sono stati attivati servizi sostitutivi con autobus.

Ferrovie, aumentano gli atti di vandalismo sui treni lombardi: in media di 23 al giorno

Continuano ad aumentare gli atti di vandalismo sui treni regionali lombardi, fra cui quelli delle linee Milano-Como-Chiasso-Bellinzona e Malpensa-Bellinzona. L’anno scorso gli atti vandalici sono stati 8'400, il che significa una media giornaliera di 23, con un incremento del 40 per cento rispetto al 2015.

Per Trenord tutto questo ha comportato una spesa di oltre 10 milioni di euro, ai quali si aggiungono i costi indiretti del vandalismo, che incidono pesantemente sulla qualità del servizio, generando ritardi e soppressioni. Il fenomeno vandalismo è accentuato soprattutto su alcune linee ferroviarie, fra le quali quella che collega Milano alla capitale del Canton Ticino.

Tra gli atti vandalici più comuni e ripetuti, ci sono i graffiti che nel 2016 hanno riguardato 160mila metri quadrati, la cui pulitura ha comportato una spesa di quasi 20 milioni di euro. Danneggiati anche gli interni dei treni, in particolare i servizi igienici e i sedili.

Leggi tutto...

Trenitalia, la denuncia dei pendolari: la tratta Napoli - Salerno non è ad alta velocità

I pendolari che viaggiano sulla linea Napoli-Salerno si rivolgono al Garante contro la pubblicità, a loro giudizio, ingannevole di Trenitalia: “Nella tratta Napoli-Salerno, definita dalla stessa Trenitalia ‘superveloce’, un Frecciarossa impiega 35 minuti per fare 54 km, in altre parole viaggia ad una velocità media di 92 km all’ora. Pagare un servizio di trasporto ferroviario Alta Velocità, biglietto o abbonamento che sia, quando il treno viaggia a una velocità media di 120 chilometri all’ora quando spesso non inferiore?”.

Sempre secondo il comitato pendolari, sarebbe “più corretto, nel rapporto con i clienti, che Trenitalia vendesse gli abbonamenti e i biglietti, nelle tratte non ad alta velocità, promettendo solo un maggior comfort di viaggio e quindi ad un prezzo diverso e adeguato al servizio proposto che non è ‘Alta Velocità’?”.

Lo stesso comitato pendolari, afferma che ci si troverebbe di fronte ad un chiaro caso di ‘posizione dominante’, e denuncia: “Trenitalia, successivamente al ritiro da parte di NTV del servizio di trasporto in abbonamento, ha aumentato il costo degli abbonamenti”. Questo Sarebbe questo, stando alle dichiarazioni del comitato pendolari, il motivo per cui le Ferrovie dello Stato impongono “prezzi e abbonamenti non certo a condizioni favorevoli”.

Trenitalia Regionale Sardegna: in treno a "La Sartiglia di Oristano" e al Carnevale di Marrubiu

Per facilitare la mobilità dei numerosi visitatori Trenitalia, d’intesa con la Regione Sardegna, potenzierà l’offerta ordinaria con circa 2.300 posti in più a disposizione.

Nel dettaglio saranno circa 800 quelli previsti per la Sartiglia di Oristano di domani 28 febbraio e circa 1.500 quelli programmati per domenica 5 marzo al Carnevale di Marrubiu.

Informazioni nelle stazioni, nelle biglietterie, negli uffici assistenza clienti, su trenitalia.com, e su FS News Radio.

Ferrovie, Italo offerte per la Festa della donna 2017

Sul suo sito ufficiale NTV Italo comunica che in occasione della Festa della donna 2017, sarà possibile acquistare biglietti di viaggio per le date 7,8 e 9 marzo con uno sconto del 60%.

I posti disponibili sono in tutto 2000 e l’offerta è riservata alle donne per le tariffe Flex ed in ambiente Smart fino ad esaurimento dei posti. La promozione non è modificabile né rimborsabile.

Trenitalia, Bari Centrale: lunedì 27 febbraio il treno ICN 752 partirà dopo l'arrivo dei tifosi del Brescia Calcio dallo stadio San Nicola

Lunedì 27 febbraio, su disposizione della Prefettura di Bari, il treno InterCity Notte 752 per Milano partirà dalla stazione centrale del Capoluogo pugliese con un ritardo non precisabile per attendere l’arrivo, dallo stadio San Nicola, di un gruppo di circa 60 tifosi del Brescia Calcio.

Il Gruppo FS Italiane, che già in passato aveva ricevuto simili richieste, avrebbe tuttavia auspicato, e in tal senso si era espresso con le Autorità competenti, un provvedimento che anticipasse la disputa della partita di calcio proprio per evitare possibili ripercussioni sul servizio di trasporto pubblico, in particolare per i clienti del treno ICN 752 che rientra fra quelli inseriti nel Contratto di Servizio fra Trenitalia e Ministero Infrastrutture e Trasporti.

Trenitalia fornirà la massima assistenza alla clientela e si scusa per eventuali disagi che, si ribadisce, saranno dovuti esclusivamente a decisioni esterne all'azienda e alle quali non può esimersi dall'ottemperare.

Inoltre, saranno garantiti ai passeggeri i diritti previsti dal regolamento europeo 1371/2007 che disciplina i rimborsi in caso di ritardo.

FSE, fornitura carburante: offerta treni regolare

Treni regolari l’1 marzo sui binari delle Ferrovie del Sud Est.

A seguito della  diffida ricevuta da parte di un fornitore di carburante, la società di trasporto si è attivata per garantire la fornitura di gasolio dal prossimo mese.

Risultano infondate le notizie riportate da alcuni organi di stampa sui rapporti tra FSE e la società ENI e sull’utilizzo di pagamenti cash e di card da parte degli autisti per il rifornimento del carburante.

Ricordiamo che nei confronti di FSE è in corso una procedura di Concordato Preventivo.
Pertanto  tutti i crediti ammessi nel Concordato saranno soddisfatti con i tempi e le modalità previste dalla procedura.

Livree Trenitalia: come saranno e come potrebbero essere migliorate

Nei giorni scorsi, come ampiamente anticipato da Ferrovie.Info, Trenitalia ha presentato le due nuove livree per i servizi giorno e notte. Le due cromie, pur essendo senza dubbio eleganti, avevano suscitato diverse perplessità più che altro dovute alle due estremità, locomotore e carrozza pilota, caratterizzati da una fascia grigia di raccordo che poco si sposa con le carrozze intermedie, tanto con quelle per i servizi giorno quanto con quelle dei servizi notte.

Grazie alla ottima "penna" di Michele Sacco, oggi Ferrovie.Info vi propone il disegno di come saranno effettivamente alla vista i nuovi treni e di come potrebbero essere sistemati con un minimo intervento.

Nel disegno sottostante (ingrandibile cliccandoci sopra) i treni allo stato attuale. In alto abbiamo raffigurato un convoglio in versione giorno. Come si vede le due estremità sono caratterizzate dai finestrini con fascia grigio scuro che però non è presente sulle carrozze poste nel mezzo. Questo crea un effetto "spezzato" non proprio gradevolissimo alla vista. Discorso analogo si può avere per i convogli in configurazione notte con servizio anche di posti a sedere oltre che di cuccette e letti. Qui la fascia grigia è stata messa evidentemente per raccordarsi al blu ma il risultato non è proprio dei migliori.

Alla luce di questo abbiamo pensato di rivedere le due livree a modo nostro per renderle più gradevoli. Abbiamo così strutturato due convogli applicando il minor numero di modifiche possibili alla cromia stabilita.

Leggi tutto...

Rubava cavi di rame lungo la ferrovia, arrestato un rumeno a Palermo

Georgian Catalin Stoica, questo il nome di un cittadino romeno pluripregiudicato, arrestato dopo essere stato sorpreso dalla polizia ferroviaria in flagranza di reato di furto aggravato di rame ai danni di Rete Ferroviaria Italiana.

Nella zona degli scambi in uscita dalla stazione di Palermo, su dei binari in disuso, aveva addirittura acceso un fuoco per sguainare direttamente sul posto i cavi di rame rubati.

Ferrovie: Rinnovo parco mezzi e uso della tecnologia fra le priorità dell'Emilia Romagna

Un trasporto pubblico ogni giorno più competitivo e capace di rispondere alle esigenze dei passeggeri. Questa la sfida della Regione Emilia-Romagna sulla mobilità, con un piano di investimenti da 1 miliardo e 400 milioni. Fra gli interventi più importanti spicca il rinnovo del parco mezzi: entro il 2019 entreranno in servizio 75 nuovi treni, 22 già da quest'anno.
Saranno invece 600 i nuovi autobus per il territorio regionale entro il 2020 (191 dal 2017), e di questi ben 339 saranno a metano.

Novità tecnologiche anche per i passeggeri: la carta 'Mi muovo' potrà essere utilizzata anche dagli abbonati ai treni del servizio regionale del circuito Trenitalia e funzionerà come una tessera ricaricabile per acquistare biglietti di autobus e treni regionali. Sono in programma la creazione di un'APP per conoscere gli orari in tempo reale, la possibilità di acquistare i biglietti con la tecnologia Nfc, l'installazione del Pos 'contactless' su tutti gli autobus e la possibilità di acquistare on line anche i biglietti dei treni regionali.

Ferrovie: Rail Baltica, firmato l'accordo a Tallin

I primi ministri di Estonia, Lettonia e Lituania, hanno sottoscritto a Tallin l’accordo per la realizzazione del progetto “Rail Baltica”, la nuova linea ferroviaria a scartamento ordinario che collegherà i paesi baltici con l’Europa centrale e il mediterraneo.

L’accordo stipulato prevede che le infrastrutture costruite in comune saranno di proprietà del paese nel cui territorio si trovano. La firma sulla realizzazione della Rail Baltica è stata siglata nella capitale Estone dal primo ministro locale Jüri Ratas, da quello lettone Māris Kučinskis e dal lituano Saulius Skvernelis.

Adesso l’accordo dovrà essere ratificato dai parlamenti dei tre paesi baltici per entrare in vigore.

Esso prevede la realizzazione del progetto entro la fine del 2025 e l’avvio della nuova linea di trasporto per il 2026. Il successivo collegamento con la Polonia dovrebbe essere aperto nel 2030. Si prevede inoltre di collegare alla Rail Baltica anche Helsinki, con un tunnel, per un totale di 728 km. di percorso, ma quest’ultimo progetto non ha ancora tempi definiti di attuazione.

Il progetto è considerato di grande importanza dall’Unione Europea, che sosterrà la sua realizzazione, ed è pronta a finanziare i tre paesi baltici nella costruzione; esso dovrebbe costare intorno ai 5 miliardi, di cui l’85% finanziati col sostegno dei fondi europei.

Leggi tutto...

Pagina 1 di 27

Approfondimenti

Pubblicità

Seguici su Facebook

Cookies

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Uso dei cookie

Ferrovie.Info o il “Sito” utilizza i Cookie per rendere i propri servizi semplici e efficienti per l’utenza che visiona le pagine di Ferrovie.Info.

Gli utenti che visionano il Sito, vedranno inserite delle quantità minime di informazioni nei dispositivi in uso, che siano computer e periferiche mobili, in piccoli file di testo denominati “cookie” salvati nelle directory utilizzate dal browser web dell’Utente.

Disabilitando i cookie alcuni dei nostri servizi potrebbero non funzionare correttamente e alcune pagine non le visualizzerai correttamente.

Vi sono vari tipi di cookie, alcuni per rendere più efficace l’uso del Sito, altri per abilitare determinate funzionalità.

Analizzandoli in maniera particolareggiata i nostri cookie permettono di:

- memorizzare le preferenze inserite;
- evitare di reinserire le stesse informazioni più volte durante la visita quali ad esempio nome utente e password.

 

Tipologie di Cookie utilizzati da Ferrovie.Info.

A seguire i vari tipi di cookie utilizzati da Ferrovie.Info in funzione delle finalità d’uso.

Cookie Tecnici

Questa tipologia di cookie è strettamente necessaria al corretto funzionamento di alcune sezioni del Sito. Sono di due categorie: persistenti e di sessione:

persistenti: una volta chiuso il browser non vengono distrutti ma rimangono fino ad una data di scadenza preimpostata

di sessioni: vengono distrutti ogni volta che il browser viene chiuso

Questi cookie, inviati sempre dal nostro dominio, sono necessari a visualizzare correttamente il sito e in relazione ai servizi tecnici offerti, verranno quindi sempre utilizzati e inviati, a meno che l’utenza non modifichi le impostazioni nel proprio browser (inficiando così la visualizzazione delle pagine del sito).

Cookie analitici

I cookie in questa categoria vengono utilizzati per collezionare informazioni sull’uso del sito. Ferrovie.Info userà queste informazioni in merito ad analisi statistiche anonime al fine di migliorare l’utilizzo del Sito e per rendere i contenuti più interessanti e attinenti ai desideri dell’utenza. Questa tipologia di cookie raccoglie dati in forma anonima sull’attività dell’utenza e su come è arrivata sul Sito. I cookie analitici sono inviati dal Sito Stesso o da domini di terze parti.

Cookie di analisi di servizi di terze parti

Questi cookie sono utilizzati al fine di raccogliere informazioni sull’uso del Sito da parte degli utenti in forma anonima quali: pagine visitate, tempo di permanenza, origini del traffico di provenienza, provenienza geografica, età, genere e interessi ai fini di campagne di marketing. Questi cookie sono inviati da domini di terze parti esterni al Sito, nel nostro caso da Google Analytics.

Cookie per integrare prodotti e funzioni di software di terze parti

Questa tipologia di cookie integra funzionalità sviluppate da terzi all’interno delle pagine del Sito come le icone e le preferenze espresse nei social network al fine di condivisione dei contenuti del sito o per l’uso di servizi software di terze parti (come i software per generare le mappe e ulteriori software che offrono servizi aggiuntivi). Questi cookie sono inviati da domini di terze parti e da siti partner che offrono le loro funzionalità tra le pagine del Sito.

Cookie di profilazione

Sono quei cookie necessari a creare profili utenti al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall’utente all’interno delle pagine del Sito.

Nel nostro Sito non utilizziamo cookie di profilazione.

Ferrovie.Info, secondo la normativa vigente, non è tenuto a chiedere consenso per i cookie tecnici, in quanto necessari a fornire i servizi richiesti.

Per tutte le altre tipologie di cookie il consenso può essere espresso dall’Utente con una o più di una delle seguenti modalità:

- Mediante specifiche configurazioni del browser utilizzato o dei relativi programmi informatici utilizzati per navigare le pagine che compongono il Sito;
- Mediante modifica delle impostazioni nell’uso dei servizi di terze parti.

Entrambe queste soluzioni potrebbero impedire all’utente di utilizzare o visualizzare parti del Sito.

Siti Web e servizi di terze parti

Il Sito potrebbe contenere collegamenti ad altri siti Web che dispongono di una propria informativa sulla privacy che può essere diverse da quella adottata da Ferrovie.Info e che quindi non risponde di questi siti.

Questa pagina è visibile, mediante link in calce in tutte le pagine del Sito ai sensi dell’art. 122 secondo comma del D.lgs. 196/2003 e a seguito delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n.126 del 3 giugno 2014 e relativo registro dei provvedimenti n.229 dell’8 maggio 2014.

Chi siamo

Dal nostro canale YouTube